venerdì 21 settembre 2018

LUNA PIENA IN ARIETE: Il Guerriero si deve Risvegliare!



Fino a che ti focalizzerai sul mondo fuori, per trovare le cause che ti rendono inquieto, agitato, impaurito e decentrato, continuerai sempre a sprecare una marea di energie cercando di mantenere un equilibrio che potrà essere solo momentaneo. Ti sforzerai a lottare per amare,  per la pace forse, ma dentro di te vivrà ancora disarmonia, e tutto quello che fai per cercare di cambiare il mondo fuori, in realtà è solo l'ennesima fuga, una fuga che può far onore certo, ma pur sempre una fuga!....
inevitabilmente prima o poi esploderai di nuovo!


Due giorni dopo l'Equinozio di Autunno
La Luna diventa Piena in Ariete nella notte del 25 Settembre all'01:07am


Interessanti gli aspetti planetari che andrà a formare.

Ovviamente un opposizione al Sole, ma anche a Mercurio da poco entrati in Bilancia.
Una quadratura a Saturno
Una congiunzione con Kirone e due armonici aspetti con i Nodi Lunari e a Marte, congiunto a sua volta al Nodo Sud (Karma) e quadrato sia a Venere in Scorpione che ad Urano in Toro!

Tensioni? Si! Sempre quando ci sono Marte, Urano e Saturno coinvolti! i grandi.. "malefici"...
un mito assolutamente da sfatare!

Infatti non sono loro a creare tensioni, ma stimolano in noi tensioni che dovremmo percepire dentro e che e non abbiamo il coraggio di affrontare nel senso di "osservare" , pertanto immancabilmente si scateneranno fuori, seguendo l'impulso della nostra reazione: il rifiuto.

Potrebbe tremare la terra, perché noi facciamo di tutto per non crollare dentro, mantenendo un controllo emotivo che prima o poi rischia di implodere ed esplodere e a quel punto siamo pure in grado di illuderci che siamo riusciti ad esprimere le nostre emozioni.

Implosione ed esplosione emotiva in realtà indicano resistenza e controllo.
Qualità che il segno della Bilancia conosce molto bene!

L'Ariete invece (suo segno opposto) è noto per esplodere e lo Scorpione per implodere (ma inevitabilmente esploderà anche lui) perché implosione ed esplosione non sono che due facce della stessa medaglia: non voglio sentire, non voglio vedere. Però... guardo cosa succede fuori, ed ovviamente giudico, magari faccio qualcosa per cambiare le cose, cosi magari in cuor mio quello che vengo invitato a sentire lo percepisco di meno.

E poi, come se non bastasse, il mio Ego diventa Dio in Terra che con le sue preghiere, meditazioni e rituali cerca incessantemente di cambiare quello che sta avvenendo fuori, piuttosto che osservare cosa viene suscitato dentro!

Quello che accade fuori, non deve essere cambiato! Deve essere visto! Dobbiamo prendere coscienza che tutto lo squilibrio, la rabbia e le ingiustizie che vediamo non sono altro che il frutto di azioni, reazioni, pensieri ed emozioni che l'umanità ha creato in migliaia di anni.
Non bisogna placare proprio nulla!

Bisogna assumersi le proprie responsabilità ed osservare il mondo interiore!

Saturno in Capricorno è chiaro, diretto, e non ci gira intorno!
O ti assumi le responsabilità per quello che vedi, portando attenzione dentro di te (non sentendoti responsabile nel senso di sentirti in colpa, ma di osservare le emozioni che tali immagini, eventi, catastrofi, morti o abbandoni... suscitano dentro di te) oppure continuerai a nasconderti dietro una maschera. Affronta ogni tensione!

E' questa l'energia che deve essere liberata, non placata!

Liberata! Altrimenti inevitabilmente quando ci saranno tensioni cosmiche qualcosa fuori esploderà e noi daremo sempre la colpa ai pianeti o se non siamo interessati ai pianeti, a qualcuno o a qualcosa, ma un responsabile lo troveremo di certo!

Pertanto dato che questa Luna Piena vibra in Ariete e alle nostre latitudini splenderà in alto in casa decima, offriti la possibilità di vedere la tua rabbia e la tua paura alla luce del Sole!

Abbraccia la resa!

Mostra le tue Ferite, mostra la Verità che ti renderà libero (come scritto nell'articolo di Venere in Scorpione che ti consiglio di leggere) che si trova (ripeto) quadrata ai Nodi Lunari!
Vediamo cosa sceglierai, implosione con conseguente esplosione ed attacco o verità?

Sarà proprio il segno del Cancro ad ascendere ad Est al momento del Plenilunio, incoronando la Luna Signora di questo oroscopo, una Luna in Ariete che stimola coraggio nell'esprimere le proprie ferite ed emozioni! Dobbiamo entrarvi in contatto e smettere di nasconderci dietro il giudizio, dobbiamo assumerci le nostre responsabilità e sapere che abbiamo una scelta, ORA!

Se davvero aspiri alla Pace interiore tanto cara al Segno della Bilancia (ma credo a tutti), non vi sono altre vie!
Devi entrare dentro di te ed affrontare con coraggio il mondo emotivo dal quale fuggi costantemente, devi abbracciare ed accogliere ogni tensione, piuttosto che continuare a lamentarti aspettando che passi! Perché in quel caso stai solo implodendo, resistendo con il rischio di esplodere su qualcuno o verso qualcosa.

Ripeto: Non ci sono altre vie!
Saturno molto presente in questo Plenilunio che quadra i due Luminari ci chiede di affrontare la realtà, ci chiede di crescere e di maturare, e ci stimola a farlo seriamente! O le emozioni e convinzioni che non siamo in grado di affrontare proiettandole fuori non faranno altro che continuare a controllare le nostre vite!

E' ora di risvegliarci da un illusione che dura ormai da fin troppo tempo!
Non sei stufo?

E allora cambia direzione!
Entra dentro di te!
Osserva cosa si muove, ora, in questo momento!
Smettila di fuggire, smettila di controllare, smettila di dare la colpa agli altri o a qualsiasi cosa, smettila di lamentarti e di difenderti!

Entra nel mondo emotivo dal quale fuggi, accoglilo, accettalo, lascia che si esprima e si mostri alla luce del Sole, donagli spazio per muoversi, respirare, danzare. Solo così con il tempo potrai comprendere quanto sei stato schiavo non solo delle tue credenze, ma di una mente e di un ego che ti ha sempre portato a lottare e a difendere la tua tanto amata zona comfort, che comfort non è per niente!

Dunque per concludere, perché sento di dover essere sempre più diretta portandovi solo all'essenziale...
Sole in Bilancia congiunto a Mercurio. La Pace interiore e mentale la puoi raggiungere solo dopo che con coraggio hai liberato, affrontato e riconosciuto le ferite della tua Anima! (Luna in Ariete)

E questo è un lavoro che richiederà costanza, perseveranza e disciplina. Il Grande Saggio non accetta scuse! perché sa che ce la possiamo fare!
Sa che questa è l'unica via! 
Sa che per tornare all'Essenziale non abbiamo più tempo da perdere! ed in fondo in fondo lo sai anche tu!

Buon Plenilunio!
Ammirate la Luna, non cercate di comprenderla e permettetele di agire come sarà lei a decidere insieme a tutti gli altri corpi celesti!

(Se lo desideri puoi seguirmi sulla Pagina Facebook, e seguire il mio nuovo Progetto che si chiama AstroMedicineDance)

Claudia Sapienza

giovedì 20 settembre 2018

Equinozio di Autunno. La scelta più importante ...




"Esercitati a distaccarti da tutto ciò che temi di perdere"  


E con l'entrata del Sole in Bilancia il 23 Settembre alle ore 03:54 si spalancano le porte all'Autunno. In questo preciso istante ha luogo l'Equinozio d'Autunno.

Un momento molto particolare dell'anno ed assai celebrato.

Con l'arrivo dell'equinozio, che sia di primavera o di autunno, il giorno e la notte si suddividono le ore in parti uguali!



Dopo l'equinozio di primavera le giornate si allungano, mentre dopo l'equinozio di autunno cominciano ad accorciarsi, pertanto ogni giorno che passa la luce lascerà un po' più di spazio all'oscurità.

Ed è esattamente in questo momento, nell'equinozio di autunno, che veniamo chiamati a fare una scelta importante! Una scelta tra Luce ed Oscurità? forse si... forse no...

Osserviamo intanto cosa accade in natura.

L'autunno è davvero meraviglioso e ricco di colori.
In questo periodo la Natura ci fa dono della sua infinita bellezza prima di invitarci ad un'introspezione profonda con l'arrivo dell'inverno. Un inverno forse un pò rigido ed introspettivo visto che l'austero Saturno già transita in Capricorno da qualche mese ed è appena tornato in moto diretto.

In autunno, quando la natura regala i suoi frutti, è il momento di fare delle scelte, il momento di decidere cosa è giusto tenere e cosa è arrivato il momento di lasciare andare perché non rivelatosi utile alla nostra evoluzione, o meglio.. al nostro risveglio! Maggior ragione grazie alla presenza di Saturno che forma una perfetta quadratura a questo Sole grande protagonista dell'equinozio d'autunno del 2018!

E' infatti in autunno che gli agricoltori smistano i frutti tenendo quelli perfettamente maturi e sani e restituendo alla natura quelli meno utilizzabili. Le mele marce tornano alla terra e i semi intatti vengono custoditi per la primavera successiva.

E noi, come parte integrante di questa natura, veniamo invitati a fare altrettanto.

Dobbiamo prepararci a ritirarci in letargo, lasciando fuori il superfluo, un letargo che ci invita a ritirarci in ascolto dentro di noi, ascoltando in silenzio cosa dobbiamo lasciare andare e a cosa forse ci siamo fin troppo attaccati! Ad una persona? ad un nome? ad un ruolo? ad un idea? al lavoro? ad una convinzione? a cosa? Osserva e troverai risposta, l'indizio è nel sottotitolo di questo articolo.

Osservando il tema natale dell'Equinozio di Autunno di quest'anno sembra che veniamo invitati a  riconoscere il vero valore che va al di là della materia e di ogni possedimento! Al di là di ogni attaccamento, al di là di ogni bene che sia momentaneo, ed anche al di là del bene e del male!

Mercurio si trova in perfetta congiunzione a questo Sole, ed entrambi vengono quadrati da Saturno ed opposti da Kirone, formando tra l'altro un bellissimo trigono con Marte in Aquario! Pertanto veniamo veramente incitati, stimolati ed incoraggiati a lasciare andare le ferite del passato che ci portano a credere cosa sia giusto o sbagliato, bello o brutto. Dobbiamo osservare il giudizio che vive dentro di noi, anche quando riteniamo di essere nel giusto, perché quel giudizio che tanto difendiamo mantiene in vita la realtà dell'illusione!

Perché? Perché il giudizio crea separazione!

E noi dobbiamo andare oltre! Oltre ogni identificazione, oltre ogni ruolo oltre questo gioco messo in piedi migliaia di anni fa forse pure da noi stessi, persi in un mondo materico senza più alcuna direzione, ma mai abbandonati veramente. In realtà siamo noi ad aver abbandonato lo Spirito! Non il contrario!

Ed ora è arrivato il momento di tornare a casa.
Ma che dico ora! E' da un po' che siamo arrivati a questo momento! e ve ne sarete sicuramente accorti se vi sentite stufi, stanchi ed esausti!

Esausti di lottare, stufi di giudicare e di venir giudicati reagendo e difendendovi! Stufi di dover dimostrare qualsiasi cosa!
Infatti a queste condizioni come possiamo ritrovare un equilibrio (Bilancia) interiore? Impossibile!

ve ne sarete accorti o no?

Il Nodo Lunare Nord vibrerà in casa dodicesima ed in Leone: Per aprire li Cuore bisogna abbracciare l'ignoto!

Quanto sei disposto a farlo?
Questa e' una domanda che devi porti!

e ancora...
Quanto sei disposto a lasciare andare ogni controllo e a voler capire e sapere ogni cosa in anticipo? Non serve a nulla se non a darti una sicurezza solo momentanea.

Se davvero vuoi vivere la vita con leggerezza ed intensità devi andare oltre!

Non ci sono altre vie!
Devi andare oltre e devi riconoscerti nell'altro come unica energia! come unica vita!

Ma non posso spiegarti in questo articolo come fare, bhe'.. lo spiego in ogni articolo in realtà! Ma non ho voglia di farlo in questo!

Voglio solo offriti spunti di riflessione e lasciare a te la voglia di cercare, la voglia di sentire, la voglia di tornare finalmente a casa! la forte spinta a..... f e r m a r t i ...

Dunque in sintesi e senza dilungarmi troppo!

Connettiti in silenzio in questa stagione che sta per iniziare, entra dentro di te!
Smaschera il giudice interiore ed esteriore che ti tiene separato dall'altro e dalla vita, convincendoti che devi lottare per raggiungere chi sa cosa!
Tutto quello che raggiungerai in questa vita, dovrai lasciarla andare! 
Dunque non sprecare tempo a rincorrerla, perché vi è qualcosa di molto più importante che devi scoprire prima di lasciare andare questo corpo, questa materia, questa dimensione ovvero..

chi sei veramente! Per evitare di dover ricadere nel ciclo di reincarnazioni e continuare a giocare questo gioco ormai diventato noioso e senza senso! Devi ascoltare la voce dello Spirito, è questa l'unica scelta che devi fare. Non esiste il bene o il male nella dimensione alla quale appartieni!
Devi lasciarti cadere nell'ignoto con estrema fiducia!

Ho già scritto troppo...
Solo l'essenziale mi sussurra Saturno... 
Per oggi mi fermo qui... A presto con il post sulla Bilancia

Se lo desideri seguimi sulla pagina Facebook

Claudia Sapienza

sabato 8 settembre 2018

VENERE IN SCORPIONE VUOLE UN RAPPORTO INTENSO ED ONESTO!






Un Rapporto intenso ed onesto con Chi?

Con Te stesso prima di tutto! perché ti porterà poi ad averlo con lo Spirito, con Dio, con quell'energia che da vita ad ogni cosa, un rapporto talmente intenso desidera questa Venere che la dualità si dissolve nell'Unità.

Venere entra in Scorpione il 9 Settembre alle 11:26 e le energie cambiano drasticamente.

Se prima in Bilancia ci stimolava a ristabilire una pace interiore, a valutare e a condividere le nostre idee con gli altri ma anche osservando noi stessi riflessi nell'altro, ora che è in Scorpione più che pace ed armonia desidera la Verità, netta e cruda. Senza mezzi termini e senza essere troppo diplomatica.

Ci sono cose che vanno viste e dette in modo diretto, è inutile girarci intorno cercando di essere sempre fin troppo diplomatici, o quella verità non salterà mai fuori. Ci sono cose che dobbiamo osservare di noi in relazione all'altro. Per esempio quanto fuggiamo dall'altro, quanto lo allontaniamo, quanto abbiamo paura dell'amore, quanto non osiamo condividerci ed aprirci per paura di venir respinti!

Al momento della sua entrata nel segno Venere, alle nostre latitudini, si trova a vibrare in casa dodicesima formando subito una quadratura con Urano che in Toro vibra in casa sesta.

Formerà inoltre una quadratura perfetta ai nodi Lunari e a Marte che presto tornerà in Aquario, pertanto vengono sicuramente chiamate in causa le relazioni interpersonali e non che ancora ci legano al passato.

Alle 20:02 inoltre si è formato il Novilunio in Vergine dando inizio ad un nuovo ciclo, pertanto unendo questi ed altri aspetti planetari il mio sentire e suggerimento è di osservare attentamente, senza troppe giustificazioni e con assoluta onestà, il rapporto che abbiamo con gli altri, ma non focalizzandoci sull'altro, bensì su noi stessi. Quanto siamo onesti fino in fondo? Quanto permettiamo all'altro di vederci per quello che siamo in quel momento? Quanto, per nascondere tale emozioni, ci focalizziamo sull'altro ritenendolo responsabile delle nostre paure?

Con queste vibrazioni appena accennate, dobbiamo smetterla di sentirci traditi e rifiutati dando sempre la responsabilità all'altro continuando a giustificarci e a cercare supporto dagli amici, dobbiamo piuttosto osservare di cosa siamo convinti! Dobbiamo osservare con assoluta onestà quanto (per esempio) siamo convinti di venir traditi, respinti e rifiutati a tal punto di continuare a creare questa realtà che non farà altro che tenerci nel ruolo di vittima in cerca di amore.

Sii dunque onesto con te stesso prima di tutto. Per osservare tali dinamiche devi mettere gli altri e l'immagine che hai di te da parte. E mettersi da parte consiste innanzitutto nel non prendere sempre tutto sul personale sentendoti sempre preda di qualcuno o qualcosa. Significa osservare le reazioni che inneschi ogni volta che ti senti ferito e tradito. Significa mettere l'ego da parte ed osservare quello che dici all'altro (o che non dici!) ed iniziare a prendere in considerazione che l'altro potresti essere tu, e che potresti dunque parlare a te stesso senza rendertene conto.

Ti hanno tradito? Ti senti tradito? E se invece ci fosse una parte di te che continua a tradire se stesso?
Ti senti respinto? E se invece fossi tu a respingere talmente l'altro perché hai paura di amare e lo fai a tal punto che poi l'altro (non sentendoti) si allontana?
Non ti senti visto? E se invece fossi tu a non farti vedere?

Osserva attentamente ogni dinamica comportamentale che hai con l'altro, e comincia seriamente ad ipotizzare che l'altro sei tu!

Questa Venere che entra in Scorpione in Casa Dodicesima ti invita a creare un rapporto senza filtri che riesca ad andare oltre le percezioni mentali, ti invita a smascherare l'ego che continuamente si sente abbandonato, abbandonando in primis seppure in modo diverso: chiudendo il proprio cuore ed impedendo all'altro di entrare.

Qualcosa a livello relazionale deve per forza cambiare, ed il primo rapporto che dobbiamo cambiare è con noi stessi! L'altro non c'entra mai! Anche se all'ego fa comodo trovare sempre un responsabile fuori.

Devi dunque osservare le tue aspettative ed osservare quanto stai ricreando le dinamiche comportamentali e relazionali basandosi su vecchie relazioni, che siano karmiche o in relazione ai tuoi genitori e la tua infanzia. Osserva quanto ancora la tua mente vuole convincerti che "e' cosi e sarà sempre così" e sii particolarmente attento quando ti sussurra quasi silenziosamente: "lo sapevo!" perché in quel caso è appena riuscita a convincerti di qualcosa che fù e che non per forza deve essere in eterno, a meno che tu non ti focalizzi sul trovare tale convinzione ovunque ed in qualsiasi rapporto.

Saturno da poco tornato in moto diretto ci invita ad assumerci le nostre responsabilità, solo così potremo ritornare all'essenzialità che siamo, altrimenti persi nel giudicare l'altro e nel trovare sempre un responsabile non riusciremo mai a risvegliarci dall'illusione della separazione per tornare finalmente a casa, riconoscendo di essere UNO.

Se lo desideri puoi seguirmi sulla Pagina Facebook io intanto ti auguro una vita colma di verità e di onestà augurandoti di poter trovare il coraggio di aprire il Cuore a te stesso, agli altri e allo Spirito che sei!

Vi lascio con questo magnifico scritto di Jeff Foster:

RACCONTA LA TUA CAZZO DI VERITÀ
Ho visto accadere miracoli, quando le persone han detto semplicemente la verità.
Non la "bella" verità.
Non è la verità che cerca di compiacere o confortare.
Ma la verità selvaggia. La verità selvaggia.
La scomoda verità.
La verità tantrica. La "cazzo di verità".
La verità che hai paura di dire.
L'orribile verità su di te
che ti nascondi per "proteggere" gli altri.
Per evitare di essere "troppo".
Per evitare di essere vergognoso e rifiutato.
Per evitare di essere visto.
La verità dei tuoi sentimenti più profondi:
La rabbia che hai nascosto, controllando, congelando gli orrori di cui non vuoi parlare.
Gli impulsi sessuali che hai cercato di intorpidire.
I desideri primitivi che non puoi sopportare di articolare.
Alla fine, le difese si rompono,
e questo materiale "non sicuro" emerge
dal profondo dell'inconscio.
Non puoi più trattenerlo.
L'immagine del "bravo ragazzo" o "bella ragazza" evapora.
Il "perfetto", il "colui che ha capito tutto",
L’ lo 'evoluto', queste immagini bruciano.
Tu tremi, sudi, ti avvicini al vomito,
pensi di poter morire facendolo,
ma alla fine tu dici la fottuta verità,
la verità di cui ti vergogni profondamente.
Non la verità astratta. Non la verità "spirituale".
Non una verità formulata con cura, progettata per prevenire l'offesa.
Non una verità ben confezionata.
Ma una verità umana disordinata, infuocata e sciatta.
Una sanguinaria, passionale, provocante, sensuale,
verità mortale selvaggia e non decantata.
Una verità traballante, appiccicosa, sudata e vulnerabile.
La verità di come ti senti.
La verità che consente a un'altra persona di vederti grezza.
La verità che fa sussultare.
La verità che fa battere il tuo cuore.
Questa è la verità che ti renderà libero.
Ho visto scomparire le depressioni croniche e le ansie che durano da tutta la vita da un giorno all'altro.
Ho visto evaporare profondamente i traumi incorporati.
Ho visto la fibromialgia, emicranie, stanchezza cronica, mal di schiena insopportabile, tensione corporea, disturbi allo stomaco, svanire, non tornare mai più.
Naturalmente, gli "effetti collaterali" della verità non sono sempre così drammatici.
E non entriamo nella nostra verità con un risultato in mente.
Ma pensa alle enormi quantità di energia che costa
reprimere la nostra natura selvaggia degli animali,
intorpidire la nostra natura selvaggia,
reprimere la nostra rabbia, le lacrime e il terrore,
sostenere un'immagine falsa e fingere di essere 'ok'.
Pensa a tutta la tensione che tratteniamo nel corpo,
e il danno che fa al nostro sistema immunitario,
quando viviamo nella paura di "uscire".
Corri il rischio di dire la tua verità.
La verità che hai paura di dire.
La verità che temi farà girare il mondo.
Trova una persona sicura - un amico, un terapeuta, un consulente, te stesso -
e lasciati entrare. Lascia che ti tengano quando ti abbatti.
Lascia che ti amino
mentre piangi, ti arrabbi, tremi di paura,
e generalmente fai un casino.
Dì la tua fottuta verità a qualcuno - potrebbe solo salvarti la vita, guarirti dal profondo e connetterti con l'umanità in modi che non avresti mai immaginato.

- Jeff Foster

giovedì 6 settembre 2018

MERCURIO IN VERGINE: smascherare la mente diffidente




All'alba del 6 Settembre (alle 4:39), giorno in cui anche Saturno torna diretto, Mercurio entra in Vergine proprio 3 giorni prima del Novilunio in Vergine e dell'entrata di Venere in Scorpione, formando tra l'altro un bellissimo trigono con Urano in Toro e Saturno in Capricorno.

Cerchiamo di sfruttare le sue energie a nostro favore, o meglio!.. in modo costruttivo! 

Mercurio in Vergine è analitico, preciso, meticoloso, non gli sfugge mai un dettaglio.

E' anche abbastanza critico e per nulla sognatore come il segno dei Pesci.
Per Mercurio in Vergine tutto deve avere un senso ed una logica che può essere comprovata.

Infatti è una mente alquanto diffidente, ma anche veloce! In un attimo fa uno scanner della situazione o della persona che deve analizzare. Ma... ricordiamo che la mente analizza sempre in base al passato ed in base alle esperienze vissute, dunque se vogliamo sfruttare questo Mercurio come si deve, piuttosto che diventare paranoici, analitici e meticolosi nell'analisi trovando il nemico che ci vuole distruggere,  dobbiamo diventarlo con noi stessi ed essere pronti a smascherare quella mente che ci vuol far vedere l'inganno ed il giudizio ovunque!

Utilizzate pertanto questa energia per osservare quelle dinamiche che vi portano a ricreare sempre la stessa realtà, incastrati in un circolo vizioso che senza rendervene conto dovete sempre confermare attraverso lo prove. "Lo sapevo!, è come dicevo io! Visto?"

Siate esigenti e pignoli verso questi pensieri piuttosto! E se la mente dovesse sussurrare queste parole voi fermatevi e le mettete in dubbio, come un Mercurio in Vergine sa fare. E' vero? Non lo so! fammi vedere... 

Ma attenti perché la mente vuole farvi vedere quello che vuole! Se pertanto voi vi sentite giudicati (e' questo il tema della Vergine), il giudice esteriore ve lo farà trovare e voi reagirete contrattaccando oppure giustificandovi per dimostrare di aver ragione. In quel momento siete caduti preda di un abitudine e di un giudice interiore che non riuscite a vedere e che proiettate fuori vedendo la critica ovunque, quando invece la critica è solo dentro.

L'altro non c'entra mai! Perché se non vi è un giudice interiore, non vi è la minima reazione a quello che l'altro dice o non dice. Siate dunque esigenti e sfruttate queste energie in modo costruttivo per smascherare una mente che vuole instillare in voi dubbio, incertezze in cerca di certezza e conferme, soprattutto in questo cielo che ci invita a svelare la verità che non vogliamo vedere.

Claudia Sapienza

Se lo desideri seguimi sulla Pagina Facebook

mercoledì 5 settembre 2018

LUNA NUOVA IN VERGINE: Abbandonati alla Verità




Luna Nuova in Vergine, 9 Settembre 20:02

Lasciati cadere, affronta l'ignoto e racconta la verità che ti renderà libero. Libero dal dolore, libero dalla paura, libero di andare oltre


La Vergine in poche parole: Cura del Corpo, Servizio e Valore, ma non quel valore al quale aspira l'ego, piuttosto quel valore che va al di là di ogni riconoscimento, un valore che possiamo riconoscere solo quando abbracceremo la resa senza più nulla dover dimostrare o controllare.

La Vergine nel suo lato ombra: Ricerca della perfezione, controllo emotivo e non, sensibile al giudizio e critica nei confronti degli altri per nascondere il giudice interiore.

L'invito in poche parole: Libera il giudice interiore riconoscendo e lasciando fluire le emozioni che ti mettono sempre sulla difensiva proiettando il giudice interiore sull'altro. Osserva le tue reazioni a quello che ti viene detto o non, fatto o non mettendo l'altro da parte e focalizzandoti solo su di te. Come? riconoscendo l'emozione che viene attivata attraverso la tua reazione. Dopo il riconoscimento di tale emozione vedi cosa c'é dietro, magari rabbia? paura? rifiuto? fermati ed osserva perché quella è un energia che si è cristallizzata nel tuo corpo pronta a riemergere alla prima provocazione. (evviva dunque le provocazioni! anche se non sapendole gestire scaraventiamo sull'altro, ma possiamo rompere lo schema, rendendocene conto!)
Libera il tuo corpo da queste energie cristallizzate da chissà quanto tempo, perché per accogliere lo Spirito e compiere il servizio divino (non dell'ego) il Corpo deve essere in salute
Abbandona dunque il controllo che hai sulle tue emozioni e abbraccia la resa. 

Attraverso la resa con il tempo riuscirai infatti a scoprire chi sei veramente e solo in quel momento potrai sentire come poter servire lo Spirito.

Ma per arrivare a questa consapevolezza, ammesso che tu ci voglia arrivare, dovrai prima renderti conto di quanto proietti sull'altro le tue convinzioni interiori e quanto controlli le emozioni che cristallizzi in un corpo a volte sofferente, proprio perché portato a controllare e custodire ciò che la mente reputa negativo.
Tali emozioni appartengono al corpo di dolore, che è prettamente energetico, è sempre lì dormiente e se non affrontato ed attraversato lasciando fluire le energie emotive, alla prima provocazione reagirà portandoti sulla difensiva e spesso al contrattacco. In questo caso l'energia non viene abbracciata e vista, ma piuttosto viene ancora repressa e bloccata mentre la mente (l'ego e chi crediamo di essere) si giustifica, attacca e si difende cercando spesso consensi, approvazione e supporto. Ma queste energie represse sono un peso per il corpo fisico!

La sofferenza fisica infatti viene spesso causata dalla resistenza e dalla non accettazione.
La mente lotta contro ciò che ritiene sbagliato (come la rabbia o la paura per esempio) e questa energia chiamata dall'essere umano "rabbia o paura" viene trattenuta e cristallizzata nel tempio dell'anima portandoci ad implodere quello che riteniamo sbagliato (nel caso della rabbia) o pericoloso (nel caso della paura). Seguendo questa abitudine il corpo si contrare, ingrassa, si irrigidisce, e comincia con il tempo a manifestare disfunzioni fisiche perché sta cercando di attirare attenzione.

Onoralo, ascoltalo, espanditi e fa fluire ciò che deve fluire e poco alla volta farai spazio per accogliere lo Spirito che sei. 


Lascia che il tuo copro ti parli e permettiti di ascoltarlo, senza però interpretare da dove può arrivare un dolore, altrimenti lo confermi e lo rinforzi, ma limitandoti ad osservare cosa c'é in quel momento, che sensazioni vivono dentro di te, come ti senti emotivamente e poi... lasciando fluire quello che c'é, non devi trasformare né guarire nulla, anche questa infatti è una forma di controllo.

Osserva la verità del momento! Questa è la sfida! Non cercare di aver ragione! Fermati, sii presente ed osservati! Questo è il primo ed essenziale passo che poco alla volta ti porterà a scoprire chi sei veramente. E dunque se viene provocato il giudice interiore facilmente provocabile in ognuno di noi (soprattutto quando vi sono energie "vergine"), prima di reagire, osserva cosa viene suscitato in te, stai con quell'emozione, attraversala e lascia che si esprima, è solo energia che cerca spazio per esprimersi. 

Questo in sintesi l'invito di questo novilunio. Ma espandiamolo un po'...

Come scritto sopra la fusione tra Sole e Luna avverrà nel segno della Vergine 9 Settembre alle 20:02
Una fusione che tra l'altro si manifesterà nella casa della Vergine, pertanto molto potente e sicuramente concentrata sulla purificazione fisica, intesa come cura e benessere del corpo (tempio dell'anima), e sul servizio che possiamo offrire agli altri in nome dello Spirito, giorno dopo giorno.
Perché lo Spirito senza di noi non può agire.

Sarà una Luna molto interessante perché verrà opposta da Nettuno che in Pesci ed in moto retrogrado vibrerà nella sua dimora, in dodicesima casa, pertanto anche lui sarà particolarmente forte. Anche perché insieme a Giove sarà il Signore di questo oroscopo dato che sarà proprio il segno dei Pesci ad ascendere ad Est alle nostre latitudini. E Giove vibra ancora in Scorpione, ed in questo caso in casa ottava.

Ma non voglio entrare in dettagli tecnici che per alcuni potrebbero rivelarsi noiosi ed incomprensibili, voglio piuttosto limitarvi ad offrire il mio punto di vista su questo Novilunio.

Veniamo chiamati a varcare le porte dell'infinito e dell'ignoto partendo dall' affrontare il labirinto emotivo che agisce senza che ce ne rendiamo conto.

Come possiamo farlo? Lasciando cadere ogni controllo che sia fisico, mentale ed emotivo e questo consiste anche nel non sapere cosa accadrà domani e quale sarà il passo successivo che devo compiere, perché l'unico passo che devi fare è quello che puoi fare solo adesso, e quel consiglio che ti serve per il futuro in realtà ti si rivelerà a te soltanto quando quel futuro sarà diventato presente. Questo però se nel frattempo ed in ogni istante tu ti connetti pienamente solo con questo momento.

Ecco perché l'opposizione di Luna-Nettuno potrebbe portare confusione, perché non dobbiamo avere nessuna direzione, e non dobbiamo vedere il bivio che ci si presenta troppo in anticipo.

Osserva dunque quanto ti proietti in avanti volendo sapere cosa devi fare, come devi farlo e quando dovrai farlo. Osserva ogni volta che vuoi conoscere le energie del prossimo mese, o quando vuoi sapere cosa accadrà domani o come dovrai reagire quando quello o questo potrebbe (e sottolineo potrebbe) accadere. Osserva le tue paure, le tue incertezze e la tua confusione e sappi che derivano proprio da tutto quel controllo emotivo che si è caricato il corpo.
Osserva il tuo stato d'animo dunque, ed osserva i pensieri che lo alimentano aumentando il disagio interiore tenendoti intrappolato in un emotività che non sai gestire.

Proiettato tropo in avanti senza alcuna direzione, come puoi sapere cosa fare? Non puoi!

Cosa succede dunque? Ti rivolgi fuori in cera di aiuto e di una direzione, ma chi può sapere cosa è più giusto per te se non tu stesso? E se il consiglio che ricevi fosse più in linea con la persona che te lo offre?

E tu potrai dirmi: "ma io non lo so! sono confuso!" - si, lo so, e sei confuso proprio perché controlli ogni cosa, non fidandoti e temendo le conseguenze. Seguendo questi atteggiamenti per abitudine, vita dopo vita, ci siamo disconnessi dalla fonte ed abbiamo perso ogni direzione, insomma... siamo una delle pecorelle smarrite.

Ancora una volta vi sono diversi pianeti che ci stimolano ad entrare dentro di noi e ad espandere il mondo emotivo che cerchiamo sempre di controllare mostrando che va tutto bene, quando invece non va bene per niente. Le emozioni che controlliamo nascondendole generano infatti paura e la paura genere a sua volta il controllo e quel controllo porta confusione e a sua volta ancora più paura e ulteriore controllo. E' un circolo vizioso! Ma la mente/ego ama questo gioco, il suo scopo quello di tenerci nella zona comfort e di non sfidare l'ignoto.

Nascondendoci dietro le mille maschere e continuando a controllare ogni emozione, per forza manca la connessione con la Verità che siamo e di conseguenza la confusione ed una mancanza di direzione diventa inevitabile.

Dunque la prima cosa da fare per tornare a sentire chi siamo, cosa dobbiamo fare e dove dobbiamo essere è lasciare fluire le emozioni sempre ed abbracciare la resa!

Con Venere da poco entrata in Scorpione e come scritto nell'articolo a lei dedicato (che pubblicherò il 9 settembre), dobbiamo essere onesti e dobbiamo raccontare la verità che ci renderà liberi.

Non riesci a gestire le tue emozioni da solo? Condividile e ti sentirai visto nella verità e non nella menzogna. Attento però a non cadere poi nel ruolo della vittima, in quel caso l'ego cercherà infatti di riassumere subito il controllo.

Ascoltati, condividiti, lascia fluire e non giudicare quello che sta accadendo. 

Se qualcuno provoca in te il giudice interiore, osservalo (non l'altro, ma il giudice interiore!), e non proiettare la critica sull'altro, scaricando la responsabilità. L'altro non c'entra mai, l'altro attiva solo quello che già c'è. Dunque approfittane! Osserva (in questo caso) quali emozioni desiderano emergere ed osserva cosa c'é dietro a questa convinzione di giudizio. Vai oltre, sfida l'ignoto... non fuggire scaricando. Rimani con quello che c'é e sta emergendo.

Marte vibra insieme a Plutone in casa undicesima pertanto la mente ci vuole convincere che il nemico è sempre fuori.
Osserva dunque quanto la tua mente ancora ti vuole convincere che bisogna combattere l'altro o dall'altro difendersi, o quanto bisogna combattere e controllare il male per raggiungere il Regno dei Cieli, o quanto ancora dobbiamo lottare contro il male o a favore del bene, osserva quanto combatti l'ombra focalizzandoti sulla luce evitando di osservare e liberare l'ombra che nascondi dietro la luce che ancora proietti e pertanto approfitta di questo nuovo ciclo lunare che vuole mostrarti che non vi è nulla che deve essere combattuto fuori, ma solo tanto che deve essere visto, riconosciuto e liberato dentro, al fine di trovare (poco alla volta) la strada verso casa.
Focalizzati però sul singolo passo e mai sull'obiettivo o la meta da raggiungere, o in un attimo sei già proiettato nel futuro e lontano da quello che sta accadendo in questo momento.

Buon novilunio e che ogni giorno ed ogni istante possa essere per tutti un nuovo inizio!

Claudia Sapienza

Se lo desideri seguimi sulla Pagina Facebook 




domenica 2 settembre 2018

SATURNO TORNA DIRETTO e noi dobbiamo tornare all'essenziale!




Ed ecco che anche Saturno, dopo Mercurio e Marte arresta il suo moto retrogrado il 6 Settembre magari dandoci la sensazione che la ruota giri più velocemente e che magari gli ostacoli incontrati sul cammino negli ultimi mesi cominceranno ora a dissolversi e noi a riconquistare più forza e direzione.

Riparte in moto diretto formando un bellissimo trigono con Urano in Toro che però è in moto retrogrado pertanto insieme ci stimolano ad osservare la zona comfort che ci ha tenuto prigionieri nell'assiduo controllo, territorio che Urano continuerà a mostrarci mentre Saturno suo alleato ci stimolerà ad impegnarci ad osservare con distacco come questo bisogno di sicurezza interiore, ci impedisce di andare oltre.

Formerà anche una quadratura con Kirone e pertanto attraverso questa tensione ci invita a lasciare andare le ferite del passato che ci impediscono di vivere ora, e forse sarà il caso di portarle in superficie per condividerle con qualcuno, in modo da sentirci meno soli e separati.

Ma cosa cambierà ora che Saturno tornerà diretto?

Il mio augurio è innanzitutto che durante il moto retrogrado (dei tre pianeti citati soprattutto) abbiate sfruttato questo momento introspettivo per liberarvi dal superfluo ri-considerando le scelte prese (Mercurio) e rivalutando le lotte che incessantemente siete abituati a combattere (Marte).
Mi auguro che abbiate deposto la spada e che vi siate presi del tempo per fermarviascoltare, rivalutare, sentire, e soprattutto STARE! Stare in quel che c'era. Stare in quel che c'é in ogni singolo istante, senza sperare che quel momento che definiamo "di stallo, inerte, noioso" passi il più presto possibile. Lo spero per ognuno di voi, altrimenti vi siete persi la possibilità di riconsiderare eventuali progetti, obiettivi, atteggiamenti e reazioni che ora potrebbero prendere un'altra direzione e che forse si basavano su vecchie scelte legate a vecchie abitudini comportamentali e mentali.

Se avete sfruttato le energie planetarie a vostro favore ascoltandole, ora con Saturno in moto diretto potreste avere non solo le idee più chiare, ma dovreste sentirvi un po' più leggeri essendovi liberati da emozioni, sensazioni, convinzioni e dinamiche legate ad un passato che vi impedisce di tornare all'essenziale.

Se dunque avete cavalcato l'onda, e siete stati in perfetta sintonia con quanto si manifestava nei giorni, settimane e mesi scorsi, ora che Saturno torna in moto diretto richiederà impegno nel mantenere quella stabilità riconquistata! Impegno nel continuare a focalizzarsi sull'essenziale ogni giorno fino a poter raggiungere l'essenzialità che siete che nulla ha a che vedere con progetti personali. Questo ovviamente secondo il mio punto di vista che non è verità, ma solo un punto di vista.

Pertanto questo Saturno saggio, esigente, meraviglioso e maturo lo vedo come sostegno tanto quanto lo vedevo come sostegno nel suo moto retrogrado, e lo considero insieme a tutti gli altri pianeti che vi entri in contatto con un aspetto o meno. Non lo sto analizzando in relazione ai segni zodiacali favorendone alcuni e sfavorendone altri, ma lo considero come sostegno per tutta la collettività nel suo insieme, come unica fonte alla quale veniamo richiamati. Ovvero alla nostra essenzialità.

Ecco che dunque questo Saturno potrebbe mettere ulteriori radici, portare maggiore saggezza continuando a recidere i rami secchi.

Il Segno del Capricorno evoca in me saggezza ed essenzialità come pure dominio sulle proprie emozioni. Per comprendere cosa intendo evocate nella mente l'immagine di Cristo che cammina sulle acque, non cerca di controllarle, ma si eleva al di sopra di esse e le attraversa senza farsi sopraffare facendosi travolgere da uno tsunami emotivo.

Ma il segno del Capricorno può anche provocare tutt'altro, ovvero controllo e dunque resistenza emotiva a ciò che è e controllo attraverso il giudizio, due reazioni che bloccherebbero immediatamente l'accesso alla saggezza alla quale veniamo chiamati.

Non è infatti un caso che Saturno transitava in apparente moto retrogrado proprio in un momento emotivo assai difficile per molti grazie alle Eclissi che ci invitavano ad una profonda morte e rinascita!

Dunque onestamente non posso dire con certezza cosa questo Saturno porterà a livello individuale, sia perché non posso sapere come avete reagito voi agli eventi appena passati e che vi sono stati presentati, sia perché non posso metterlo in relazione al vostro tema di nascita.
Ma posso senz'altro continuare a presentare il suo invito per come lo percepisco io.

E dunque...

Se hai opposto resistenza alle emozioni che si sono presentate negli ultimi mesi, se hai voluto in qualche modo comprenderle e trasformarle aspettando con ansia fino a che tutto sarebbe passato per riprendere il tuo progetto e ripartire (e fino a che dunque Saturno sarebbe tornato diretto), quel Saturno in moto retrogrado potrebbe aver aumentato il tuo controllo interiore. Potrai pure ripartire con il tuo progetto più determinato di prima, ma le emozioni che eri invitato a lasciar fluire saranno ancora lì, e ti impediranno di vedere le cose con chiarezza magari non subito, ma prima o poi sicuramente.

Se invece ti sei lasciato fluire come fossi acqua ed hai permesso alle cose di essere cosi come sono senza cercare di cambiarle e senza proiettarti troppo oltre il momento, in moto retrogrado Saturno potrebbe averti dato una forza in più, stabilità e perseveranza nel continuare lungo questo cammino di dis-identificazione, ed ora in moto diretto continuerà ad accompagnarti lungo il percorso come un Maestro esigente forse, ma assolutamente saggio e presente, continuando a richiamare la tua attenzione all'essenziale e all'essenzialità che sei, conducendoti passo dopo passo verso quella dimora dove scoprirai chi sei veramente, nessuno ma il tutto contemporaneamente.

Leggi anche Saturno in Capricorno

Se lo desideri puoi seguirmi sulla Pagina Facebook

Buon cammino,

Claudia Sapienza


DONAZIONE

DONAZIONE
Se trovi questi articoli utili a conoscerti meglio per sfruttare al massimo l'energia planetaria, puoi scegliere di sostenere questo blog con una piccola e libera donazione. Scrivere questi articoli richiede tempo, studio e ricerca e vorrei sempre essere in grado di offriti la mia conoscenza. Grazie se scegli di sostenermi come puoi.