martedì 2 febbraio 2021

L'AMORE VERO SI PUÒ RAGGIUNGERE INSIEME, come no!




Ci si incontra e ci si innamora 💕

A volte è un vero e proprio colpo di fulmine, altre volte l’innamoramento nasce e cresce pian piano. 
La nostra vita cambia perché l’altro la rende più magica e speciale, vediamo tutto a forma di cuori.
Ci innamoriamo di qualsiasi cosa, la vita diventa meravigliosa perché l’altro ci fa sentire amati, finalmente amati


La magia dura da qualche mese a qualche anno, molto dipende dalla regolarità degli incontri ma poi, tutto cambia di nuovo. 


La maschera più bella che abbiamo indossato per attirare attenzione nella danza del corteggiamento cade, perché in realtà il più delle volte é falsa, serviva di più per attirare attenzione e far riempire un vuoto in cerca dell’anima gemella, quella metà che finalmente ci completerà e ci darà quanto abbiamo bisogno. E cosi riemerge un altro lato, forse pure a noi stessi sconosciuto. 


I partners non ricevono più quello di cui hanno bisogno per sentirsi visti ed amati, perché non riescono più a dare e cominciano a pretendere e a punire un bisogno non corrisposto. 


Ora non si può più sfuggire 
Ora sono riemerse le ferite
Ora bisogna affrontarle, insieme o separati, 
Ora c’è da lavorare, ed in due ovviamente é meglio!


É ora di vedere
É ora di guarire
É ora d conoscere l’amore VERO


É ora di incontrare la divinità in noi attraverso la fusione con l’altro.

un percorso tutt’altro che facile ed indolore....


Non tutti sono disposti a guardare le proprie ferite, non tutti sono in grado di non cedere alle provocazioni per scendere in profondità, e  non tutti sono disposti ad accogliere le ferite  dell’altro che viene poi fatto sentire sbagliato ed inadeguato.
 
Molti proiettano le proprie ferite ancora fuori in cerca di un antico riconoscimento che mai arriverà perché non è dal partner che deve arrivare!


Ci si può dare la colpa a vicenda richiamando ancora l’attenzione del padre o della madre o di un’altro carnefice che rievochi in noi la vittima, oppure si può cominciare a dire addio al padre e alla madre che avremmo voluto, perché non torneranno mai e non possiamo più aspettare in eterno, lo sappiamo... lo sentiamo... é che spesso ancora aspettiamo l’altro o qualcosa, quel senso di giustizia e di riconoscimento del torto subito, che ci porta ancora duramente a punire il carnefice proiettandolo su chiunque, in questo caso il partner.


È saggio lasciare andare ciò che non é stato e mai potrà essere, ed é saggio lasciare andare la storia altrimenti dovremo sempre confermarla. é anche ora di dire addio a chi avrebbe dovuto amarci come avremmo meritato e non l’ha fatto ed é ora di iniziare a prenderci cura di noi stessi attraverso un’apertura di cuore e sincera che non ha più bisogno di scatenare la sua ira ed il suo dolore sull’altro punendolo in eterno per qualcosa che spesso non ha neppure fatto. É ora di aprire il cuore a tutto, non solo al bello o all’amore che vorremmo noi, perché non abbiamo ancora idea di cosa sia l’amore VERO! 

Tutto fa parte dell’amore vero, anche il dolore, la rabbia ed il rancore e tutti i sentimenti umani che tendiamo ad ignorare per poi scaraventare. 


Vuoi l’amore vero? E allora o tutto, o niente, perché nulla risiede al di fuori del cuore, neppure l’odio.
Quando la maschera cade per lasciare spazio alle prime liti e al profondo dolore...


Arriva lo sconforto
Arriva il dolore
E dopo anni arriva la resa


Cosa si fa ora? 
Bella domanda! 


Molto dipende da COSA VUOI TU, che tipo di amore vuoi! 
Di certo a quel punto dobbiamo lasciare andare qualcosa! 


Il partner o le aspettative che abbiamo messo pesantemente sulle spalle del partner! 

Dobbiamo riprenderci il nostro dolore, perché é nostro! 
Dobbiamo riprenderci la nostra rabbia, perché é nostra! 
Dobbiamo riempire noi quel vuoto, perché é nostro! 


Ascoltalo tutto quel dolore, quella rabbia e quella frustrazione perché é da lì che nascerà la tua prossima scelta, lo vuoi vedere? Lo condividerai. 


Non lo vuoi vedere lo proietterai punendo qualcuno n eterno, spesso il partner che dici di amare.
Questo é un punto importantissimo in ogni relazione, ed ecco come la promessa “nel bene e nel male” che molti hanno pronunciato con leggerezza e senza impegno, richiede il suo riscatto.


Dopo questa fase dolorosa che la relazione ha portato a galla possiamo scegliere come proseguire... 
magari affrontando la ferita del non riconoscimento ricevuto e del dolore subito aprendo il cuore al dolore e alla vulnerabilità, ritirando l’attenzione dal partner e rivolgendola al nostro cuore, oppure possiamo continuare a fare finta d niente insistendo di avere ragione.  


Se scegliamo di rimanere dobbiamo impegnarci ad assumerci le nostre responsabilità, rimboccarci le maniche ed affrontando tutto quanto può emergere ed uscire da un cuore ferito, perché alcune anime di traumi ne hanno vissuti molti! 


Sembra così difficile... si lo é, per alcuni più che per altri, ma la bella notizia é che non siamo soli! 
Abbiamo il nostro partner che se sceglie di rimanere nonostante tutto, guardando ed abbracciando le sue ferite troverà la forza per accogliere e sostenere le nostre, senza doverle guarire per noi per riparare un dolore che non vuole forse vedere.


Ti pare poco? No, non lo è! 


Non hai idea di cosa significhi sentire di non essere più soli nel dolore
Non hai idea di cosa significhi avere un testimone della tua rabbia
Non hai idea di cosa significhi poter essere finalmente umano, fragile, autentico e vero di fronte ad un altro essere umano.
Non hai idea di cosa significhi sentirsi amati per quell che si é veramente, dentro! In profondità, dove la perfezione non esiste! 
Non hai idea di quanta forza può nascere in te se solo lasci andare il controllo emotivo e ti permetti di essere autentica, Anima.


No, non ne hai ancora idea, ma hai la possibilità di averla intraprendendo questo importante intenso viaggio con chi é disposto a camminare al tuo fianco, dandoti quanto desidera ricevere. 


Se uno si fida abbastanza aprirti il suo cuore e di mostrarti il suo dolore, può stimolarti abbastanza da condividere il tuo, ammesso che tu lo voglia vedere, prima attraverso l’altro che lo provoca e poi in te stessa.


Perché dobbiamo smettere di chiedere in continuazione, dobbiamo davvero incominciare a dare


Dare non solo la parte più bella, ma anche la meno bella che tutti hanno sempre giudicato con forza facendoci sentire indegni di amore.


Dobbiamo dare noi stessi completamente, senza sconti e senza maschere, verità, solo la verità ti riporterà a casa!


Quando arrivi a quel bivio dunque:  Ricorda, o tutto o niente!


O ti lasci o ti apri.


Il nostro partner è con noi se sceglie di restare e di fare da testimone dopo aver abbandonato il ruolo dell’angelo provocatore....  Oppure se ne va lasciandoti completa responsabilità di prenderti veramente e finalmente in mano! 


La relazione tra uomo e donna non sempre é facile perché fa riemergere le più antiche ferite e frustrazioni, ferite che vanno ben oltre la nostra infanzia.


Dunque si, fa male! Eccome se fa male! Ma vogliamo parlare della ricompensa? 


Più grande é il dolore, più profonda é la ferita é più potente sarà la forza dell’amore.


Un cammino mano nella mano ha l’enorme potenziale di indicarci la via verso l’amore vero


L’innamoramento iniziale è spesso un riconoscimento di un altro livello. 
Non rimpiangere l’amore che fu, quello non era amore, quella era attrazione, attrazione tra due anime con ferite simili o compatibili, quando ti troverai al bivio, cosa farai? 


É questa la vera domanda! 


Dunque rifletti...


Quando la relazione si fa dura, a chi darai la colpa? Chi renderai responsabile? 


Perché hai sempre due scelte! O trovare il responsabile (ancora ed ancora) oppure osservare cosa sta cercando di riemergere dalle profondità della tua Anima per liberarti dal peso che ti impedisce di farti ricongiungere all’amore vero., alla divinità che sei! 


Temi di non venir amata se lo mostrerai? 


Può darsi, ma in quel caso la relazione finisce per la scelta di un partner non pronto!... non per il tuo coraggio. 


Ma dimmi, non vuoi correre il rischio di essere amata ancora di più nella gioia e nel dolore e di essere vista VERAMENTE per quell che sei? 


Può anche darsi che il partner non sia pronto, vero! 
Ma potrebbe esserlo con il tempo attraverso di te, se non giudichi troppo la sua paura ad aprirsi, anche la sua resistenza un giorno svanirà, pertanto anche la resistenza va rispettata, almeno all’inizio! Non per sempre se tu hai le idee chiare!


Ma se non é pronto lui, non chiedere meno di quanto puoi avere. 


Se tu sei pronta Anima, non tirarti indietro! 

L’amore più alto e profondo é oltre il dolore che neghi, arrivarci insieme é più bello, certo! 

Ma non sempre é possibile.


Ad ogni modo tieni sempre a mente questo: 


L’altro ti mostra e provoca ferite che non vuoi vedere
Mostrando la tua autenticità ed aprendoti alla verità, ti apri all’amore
Se l’altro rifiuta quello che vede, non é pronto a vedere le sue ferite.
Se l’altro lo accoglie avete un’enorme possibilità di raggiungere l’estasi divino insieme.
Ama il dolore che rinneghi, nell’altro, e lo amerai anche in te stesso/a.


E soprattutto osserva quale storia racconta la tua mente, eccone alcune: 
“tutti stronzi, nessuno mi ama, narcisista e vigliacco, insensibile, un’eterna vittima, mi rifiuta sempre, non mi vuole, non mi vede, non mi rispetta, mi tradisce...”
 
se queste sono le tue convinzioni, questo é quello che vedrai nel partner e non riuscirai mai ad andare oltre aprendo il tuo cuore alla verità, perché sarai troppo impegnato/a a confermare la tua storia e ad aver ragione.


Vuoi essere felice o avere ragione?


Ovviamente se sei incastrata in una relazione violenta a senso unico e senza amore, se sei intrappolato in una relazione dolorosa dove entrambi vogliono solo avere ragione, vincerà la sofferenza ed in quel caso é meglio cambiare strada, mai dimenticando però l’amore che fu (anche se non era quello vero) perché comunque ti mostrava il tuo grande desiderio di essere vista, amato, accolta, pertanto non rinunciare mai a questo diritto e ricorda che meriti tutto l’amore del mondo!


Se trovi un partner disposto a camminare al tuo fianco per raggiungere l’amore divino, SI! sei fortunata/o, ma se non lo trovi lo sei ugualmente perché avrai sempre te stesso/a e avrai forse più la capacità di comprendere che la tua anima gemella sei tu!


Nel prossimo articolo parleremo dell'energia maschile e femminile in ognuno di noi, come poterle nutrire in modo da non chiedere all'altro di colmare la nostra mancanza


Libra Moon
scelte, equilibrio tra dare e ricevere, relazioni specchio, giustizia e diplomazia, unione, relazione e amore 🌙♎️

Claudia Sapienza


Se desideri sapere cosa potrebbe impedirti di vivere la vita pienamente posso proporti L'analisi della ferita di Plutone che offre una visione sulla ferita originaria sulla quale si basa tutta la tua percezione del mondo esteriore, (ma non tratta il karma!) puoi ordinarla a questo link dove troverai anche tutte le altre mini-consulenze che ti permettono di avvicinarti e ad aprirti a me, tramite un analisi PDF. 


Se questo periodo è per te difficile o se senti la chiamata dell'Anima posso proporti come primo approccio l'analisi del tuo segno zodiacale dal punto di vista karmico ed evolutivo.


Quando e se ti sentirai pronta Anima posso offrirti un'Analisi completa sulla mia visione sul tuo Tema Natale, in questa analisi posso offrirti ottimi spunti sui tuoi meccanismi di attacco e difesa, in relazione al karma e mostrarti come meglio utilizzare le energie del tuo Tema di Nascita. Ti chiedo solo di leggere attentamente a questo pagina.


A questo link puoi ordinare il libro sui 12 segni zodiacali.


Grazie anche per le vostre donazioni che permettono a questo Blog di continuare ad esistere!

venerdì 29 gennaio 2021

IL MESSAGGIO DELLA LUNA PIENA IN LEONE






Cosa ha evocato in me questa Luna Piena in Leone? 

Bhé, la parola più evidente è come sempre: AUTENTICITÀ!
D'altronde il Sole che l'ha illuminata vibra in Aquario, ed al momento del Plenilunio era in perfetta fusione con Giove, portando ancora più espansione a questo immenso bisogno in tutta l'umanità. 

Ma cos'é l'autenticità?

Per alcuni significa essere spiriti liberi, essere veri e liberi da ogni condizionamento o credenza ereditata, ed è esattamente così, ma c'é dell'altro che poco volentieri prendiamo in considerazione quando si parla di autenticità e di essere veri, ed ha a che fare con le nostre emozioni, con la Luna dunque!

Prima di arrivare alla Regina dello Show, ci tengo a dire che la Luna Nera, Marte ed Urano (tutti e tre in toro e congiunti tra di loro, formavano una perfetta quadratura con il Sole e la Luna, trovandosi perfettamente a metà strada di questa opposizione, vibrando in casa ottava, la casa dello Scorpione, dimora di Ade. 

Giove come alcuni sanno è l'attuale governatore del Nodo Lunare Sud che ora vibra in Sagittario, pertanto ci indica cosa ci impedisce di essere AUTENTICI e VERI!

Quali sono i passaggi che abbiamo omesso, cosa non abbiamo visto e cosa non abbiamo voluto integrare o che abbiamo mal integrato? La risposta risiede in Marte-Urano e nella Lilith!

Per secoli e secoli l'umanità è stata sottomessa e convinta di essere in un modo piuttosto che in un altro. 
L'uomo ha esercitato il suo ruolo ed il suo potere sulla donna per secoli, ma anche la donna prima ancora aveva esercitato il suo potere sull'uomo.
L'uomo era colui che andava in guerra a difendere la propria nazione ed è stato cresciuto con durezza e distacco emotivo da un padre che non ha mai avuto libertà di incontrare e conoscere la sua vulnerabilità, per tanto per forza di cose è diventato arido, duro e spesso nervoso ed arrabbiato e nei peggiori dei casi pure violento.. non poteva fare altrimenti, perché non gli era stato mostrato altro. 

La donna anche, non è che ha potuto mostrare la sua vulnerabilità, non solo veniva considerata fragile in un uomo, ma anche nella donna che è la Madre della vulnerabilità stessa. La sua vulnerabilità e fragilità è stata duramente punita, stuprata, derubata, sfruttata, portandola a chiedersi in se stessa e ad isolarsi da un mondo che ormai sembrava non aver più bisogno di lei. In questo rifugio la donna non si sente più sicura di aprire il proprio cuore, mentre l'uomo non sente di avere proprio il permesso di farlo. 

E così abbiamo iniziato a separarci dentro di noi, a dimenticare di avere sia energia maschile (Sole) sia energia femminile (Luna) che vanno onorate entrambe al fine di poter raggiungere quel sano equilibrio. 
Ma questo è un argomento molto lungo, seppure bellissimo, che magari affronterò più nel dettaglio in un altro momento. E' necessario ora che io torni alle vibrazioni di questo potente Plenilunio, che ci suggerisce di prenderci cura di una parte importante di noi. La nostra vulnerabilità umana!

Per millenni abbiamo tutti dovuto mettere da parte la nostra vulnerabilità ed abbiamo dovuto rinnegare ciò che veniva considerato fragilità!
Abbiamo ucciso i nostri più umani sentimenti cercando di nasconderli nella grotta di Ade, li abbiamo condannati convinti che venivano condannati a priori, ed abbiamo sempre fatto di tutto per mostrare il lato più bello di noi stessi, o almeno ci abbiamo provato! 

A volte ci siamo illusi di esserci riusciti, magari per anni, i nostri antenati addirittura per vite, ma ora non è più così e molti se ne stanno rendendo conto!

Ora la menzogna ha davvero le gambe corte, e tutto ciò che abbiamo considerato diabolico riemerge con sempre più forza con la stessa potenza di un vulcano in eruzione!

Marte-Urano- e Lilith infatti rappresentano proprio questo, i sentimenti più diabolici dell'umanità, quelli più rifiutati e mai affrontati: la rabbia, la paura, l'odio, la cattiveria, ma anche l'insicurezza ed il coraggio! La presenza di Urano infatti è quella proprio di risvegliare tutto quanto abbiamo congelato in un corpo (toro) ormai esausto!

Pertanto se vogliamo veramente essere AUTENTICI e poter splendere con dignità come questa Luna desidera fare sia di notte che di giorno, se vogliamo splendere senza più nasconderci da nessuno, mostrando con fierezza la sua TOTALE bellezza, dobbiamo per forza passare attraverso il mondo di Ade ed andare a recuperare tutto quanto abbiamo sepolto in millenni di esistenza, e per fare questo lavoro ci dobbiamo armare di coraggio! di enorme coraggio!

Oppure possiamo evitare di guardare dove non vogliamo continuando ad infilare la testa sotto la sabbia, e puntare gli occhi solo sulla Luna che desidera solo attirare attenzione mostrando il suo lato migliore, in quel caso però dobbiamo esseri consapevoli che non veniamo amati per ciò che siamo veramente, ma solo per ciò che desideriamo mostrare, non veniamo amati per la nostra autenticità, ma per la nostra costruita e finta unicità! E così non saremo mai sazi e non basteremo mai a noi stessi ma avremo sempre bisogno di un complimento, un incoraggiamento, ed ancora avremo bisogno di fingere e di nascondere quello che più fa male vedere ed affrontare!

Possiamo certamente andare avanti a mentire e continuare a recitare la nostra parte come meglio ci hanno insegnato, diventando ribelli contro una società ed un autorità che sembrano volerci rubare la nostra libertà ed autenticità o possiamo assumerci la nostra responsabilità come Saturno insegna e portare alla Luce tutto, il bello ed il meno bello, gioie e dolori, rabbia e rancori, odio e disperazione, liberando il carnefice da una prigionia auto-imposta in cerca di redenzione e riconoscimento. Perché se non liberiamo quel carnefice continueremo a fare male a qualcuno, a noi stessi o agli altri. 

Ovviamente questo non è l'invito di ieri sera o delle prossime due settimane, è un invito che parla chiaro da molto tempo ormai, in queste settimane soprattutto con questa potente congiunzione tra Marte ed Urano a loro volta quadrati a Saturno e Giove, molti se ne sono accorti! L'universo ci sta chiamando in continuazione utilizzando sempre parole e pianeti diversi, ma il succo è quello! 

Almeno, questo è quanto viene sollecitato al momento dal mio punto di vista, ma ci sono tanti altri punti di vista che sollecitano altro. Tutto è giusto, nulla è sbagliato, ma io mi sento di cuore di suggerire di contattare il demone interiore e di riportarlo in superficie abbracciandolo nella nostra esperienza umana senza piu dare sempre la colpa agli altri ed ai pianeti per tutte queste rivoluzioni, terremoti ed eruzioni, perché siamo sempre e solo noi ad avere l'arma in mano! O la scaraventiamo contro l'altro o contro noi stessi, oppure finalmente la lasciamo cadere ed abbracciamo il nemico che è solo interiore, ed iniziamo a dare amore ad ogni singola emozione umana repressa in millenni di esistenza, sta a noi liberarci! Nessuno ci tiene in catene!

Quando sarà il tuo momento ascolta dunque cosa bolle in profondità, non avere paura di andare a vedere, 

sempre al servizio con affetto,

Claudia Sapienza

Se desideri sapere cosa potrebbe impedirti di vivere la vita pienamente posso proporti L'analisi della ferita di Plutone che offre una visione sulla ferita originaria sulla quale si basa tutta la tua percezione del mondo esteriore, (ma non tratta il karma!) puoi ordinarla a questo link dove troverai anche tutte le altre mini-consulenze che ti permettono di avvicinarti e ad aprirti a me, tramite un analisi PDF. 

Se questo periodo è per te difficile o se senti la chiamata dell'Anima posso proporti come primo approccio l'analisi del tuo segno zodiacale dal punto di vista karmico ed evolutivo.


Quando e se ti sentirai pronta Anima posso offrirti un'Analisi completa sulla mia visione sul tuo Tema Natale, in questa analisi posso offrirti ottimi spunti sui tuoi meccanismi di attacco e difesa, in relazione al karma e mostrarti come meglio utilizzare le energie del tuo Tema di Nascita. Ti chiedo solo di leggere attentamente a questo pagina.

A questo link puoi ordinare il libro sui 12 segni zodiacali 

Grazie anche per le vostre donazioni che permettono a questo Blog di continuare ad esistere!

DONAZIONE

DONAZIONE
Se trovi questi articoli utili a conoscerti meglio per sfruttare al massimo l'energia planetaria, puoi scegliere di sostenere questo blog con una piccola e libera donazione. Scrivere questi articoli richiede tempo, studio e ricerca e vorrei sempre essere in grado di offriti la mia conoscenza. Grazie se scegli di sostenermi come puoi.