sabato 16 febbraio 2019

LUNA PIENA IN VERGINE: IL POTERE DEL PERDONO




 "Non giudicate e non sarete giudicati; 
non condannate, e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato" Luca 6:37 


Ci sono dinamiche che senza provocazioni non puoi osservare.
Ci sono verità che continui a nascondere in cerca di sicurezza e ci sono convinzioni che ti tengono  non solo lontano nel passato ma anche lontano dall'altro e dall'amore che sei mentre disperatamente è proprio l'altro che rincorri in cerca di visibilità e amore.

Dolce Anima in cammino e spesso persa nel limbo... Quanto vorresti essere vista, accolta ed ascoltata dall'Amore e dunque da Dio e dallo Spirito mentre lo respingi allo stesso tempo senza rendertene conto?

Come puoi tornare nel Regno al quale appartieni e dunque nella dimora di Dio e del puro Amore se  ancora difendi e proteggi la  Lilith in te sperando che qualcuno la veda e le dia ragione?

Come puoi riconoscerti parte del Tutto se ancora vedi un Dio giudicante, accusando la chiesa e chiunque (in nome di Dio) in passato ha agito con scorrettezza, arroganza e cattiveria manipolando le menti umane?

Quanto ancora devi lottare per dimostrare il torto altrui?
Quanto ancora devi lottare per dimostrare di aver ragione?
Quanto ancora devi confermare le ingiustizie subite? Quanto ancora devi seguire quella vocina in testa che ti separa dalla verità che sei?


Cosa porterà questa Luna? 



La mia domanda è:


Cosa le permetterai di mostrarti?


La Luna che era Nuova nel segno dell'Aquario congiunta a Lilith, vibrerà in Vergine diventando Piena il 19 Febbraio alle 16:53 e nella sua pienezza e lucentezza vorrà sicuramente mostrarci qualcosa in relazione al novilunio da poco trascorso.

Per comprendere meglio quello che sto per scrivere suggerisco la lettura dell'articolo sul Novilunio perché è importante comprendere le strategie ed i meccanismi di difesa del ribelle e della ribelle interiore se vogliamo smascherarlo/a per tornare a casa nella dimora di Dio. 

Come si manifesteranno queste energie di Luna Piena infatti dipenderà molto da quanto siamo riusciti ad osservare l'archetipo Lilith nelle nostre vite e nella nostra storia, e a dipendenza di quello che abbiamo visto o non visto, avremo la possibilità di fare la nostra prossima scelta.

Dato che questa Luna si trova a metà strada del ciclo lunare iniziato in Aquario ora che è Piena e al perigeo venendo definita super in quanto leggermente più grande all'occhio umano veniamo probabilmente invitati a vedere da più vicino un'altra dinamica e strategia che questa ribelle continua ad attuare difendendo le sue ragioni. 

E la prima tra tutte è l'attacco! Contro se stessa o contro gli altri. 

Ma questo è un concetto assai delicato che proverò ad affrontare più avanti, sperando di trovare uno spiraglio aperto. 

Vorrei prima parlare dei segni e delle case coinvolte, in modo da poter far meglio comprendere le scelte che abbiamo ed in quale ambito abbiamo la possibilità di prenderle. 

Sarà il segno del Leone ad ascendere ad Est nel momento del Novilunio incoronando il Sole Signore di questo evento rendendo pertanto il Sole ancora più importante ed al centro dell'attenzione.
Il Sole dista 9° da Lilith e dunque è ancora congiunto, seppure in modo molto più lieve, dato che vibrano anche in due segni diversi, ma Lilith ancora è ben presente e non dobbiamo farla fuggire di nuovo. 

Nel momento in cui la Luna raggiungerà il culmine il Sole sarà stato appena accolto nel segno dei Pesci, (troverete i miei Aguri per questo mistico segno il 19 Febbraio sulla mia Pagina, esattamente alle 12:04

Il segno dei Pesci ci parla di empatia, misticismo, compassione, fluidità, arte, vibrazioni, ignoto, trascendenza, Spirito, dissoluzione e di tutto ciò che è intangibile, inafferrabile ed apparentemente irraggiungibile, proprio perché privo di materia e di solidità. 
Ma ci parla anche di confusione, incertezze, emotività, senso di colpa, empatia (che può essere considerata sia positiva che negativa), fuga dalla realtà e permalosità. 

Al momento del culmine della Luna Piena, alle nostre latitudini il Sole vibrerà in casa settima, nella casa delle relazioni, nella casa "dell'altro" e pertanto a livello evolutivo potrebbe stimolarci ad espandere e a dissolvere i confini che ci separano dall'altro, invitandoci a vedere nell'altro non solo il nostro riflesso e quello che non riusciamo a vedere ma anche soprattutto lo Spirito oltre la maschera dell'Ego al fine di poter sviluppare al meglio una grande qualità di questo mistico segno: la compassione! 

Parliamo ora della Luna, il corpo celeste che questo Sole illumina. 

La Luna vibrerà nel segno della Vergine
Il segno della Vergine ci parla di perfezione, servizio, umiltà, purificazione, chiarezza , della salute  e cura del corpo, ma anche di vittimismo, pignoleria, eccessivo controllo, dissociazione emotiva, giudizio, critica e pessimismo. 

Vibrerà in casa prima, nella casa dell'IO, dimora della personalità.

Come dunque potrebbero manifestarsi queste energie in opposizione se prendiamo in considerazione lo scorso Novilunio e tutti gli altri corpi celesti anche protagonisti di ogni evento?

Vi sono diverse possibili manifestazioni, e molto dipenderà come sempre dalle nostre reazioni, ma andiamo a menzionarne almeno due, mettendole in relazione al ribelle ed alla ribelle interiore.

Se ancora convinta delle sue ragioni Lilith la ribelle può diventare eccessivamente critica verso gli altri in cerca di attenzione, cercando in qualche modo di attirare luce su di sé (Luna Piena) attraverso un meccanismo che possa attirare attenzione, tipo: "sono diversa, sono una ribelle, non mi faccio soggiogare e governare da nessuno, sei tu che sbagli" e nel contempo proietta sull'altro la fuga dalla realtà (Sole in Pesci) , e la realtà in questo caso consiste nel contattare il dolore dell'esilio interiore. Al tempo stesso per dimostrare il suo valore potrebbe indossare la maschera del Salvatore che si mette al servizio dell'umanità (ed in questo caso l'ego astuto farebbe ben collaborare questa Luna e questo Sole apparentemente in contrasto).

Molto ovviamente dipenderà dal vostro Tema Natale e dalla vostra personalità. Se siete tendenzialmente vittime si manifesterà l'esiliata più della ribelle e dunque potreste osservare la vittima in gioco che cerca di far sentire l'altro in colpa per il suo malessere interiore: "sei tu che mi rifiuti, sei tu che non mi vedi, sei tu che non mi vuoi" quando in realtà è lei stessa a continuare a rifiutarsi, a non vedersi e a non amarsi, continuando a giudicarsi per qualcosa (Vergine). E sappiamo bene che per la Vergine nulla è mai abbastanza. Dunque non è mai abbastanza quello che fa come non è mai abbastanza l'auto punizione che si infligge.

Questo ruolo e questa recita è molto difficile da osservare in quanto il dolore che proviamo sembra reale, ma se ci fermiamo e proviamo ad ascoltare con distacco quello che vibra dentro piuttosto che continuare a mascherarlo e a fuggire, potremo riuscire ad osservare che la ribelle sta in qualche modo cercando di attirare attenzione per nascondere un senso di colpa, volendo dimostrare che le sue ragioni. Per farlo ovviamente ha bisogno di qualcuno e di una storia, ma state pur certi che l'ego di storie da raccontare ne ha un migliaio e dunque la troverà senza problemi. Si attaccherà alla storia del padre che ci ha criticato quando avevamo 4 anni, oppure della madre che non ci ha accolto o accudito come avremmo voluto, o al partner che ci ha rifiutato e lasciato senza motivo. Se vi siete fatti raccontare una storia karmica attraverso una regressione, userà quella. Ad ogni modo siate pure certi  che ne avrà una marea da utilizzare, come ha ogni abito per ogni occasione.

Doveste cadere in questo meccanismo di difesa non sentendovi visti, amati e rifiutati osservate dunque le giustificazioni che la mente vi offre, e come sta cercando di dimostrare di aver ragione in cerca di attenzione interpretando il ruolo della vittima
In questo caso userà le energie della Vergine per lamentarsi in continuazione in cerca di attenzione, chiedendosi forse tra se e sé "cosa c'é in me che non va" oppure "dopo tutto quello che ho fatto per te, tu dove sei??", e vedendo l'altro come sfuggente, invisibile ed irraggiungibile (Pesci)
In questo caso la ribelle si sta attaccando. 

Doveste invece essere più carnefici che vittime (e dunque forti di carattere ed apparentemente molto sicuri di voi) osservate come questa ribelle sta interpretando il ruolo di colei che è nel giusto e che deve dimostrarlo ad ogni costo nascondendo la sua fragilità e diventando molto giudicante e critica verso gli altri attaccando senza ritegno e senza alcun minimo rimorso, perché ovvio... ha ragione, e se ne devono rendere conto anche gli altri.

In questo caso le energie coinvolte agiranno in questo modo: 
L'anima molto critica verso l'altro in realtà è molto critica verso se stessa (Luna in Vergine), e sta proiettando (casa settima) un senso di colpa (Pesci) senza rendersene conto. Il dolore dell'esilio e della separazione, quel senso di rifiuto che percepisce e la sofferenza di solitudine che porta nel cuore è talmente doloroso da affrontare che deve per forza trovare un capro espiatorio. Fuggendo dalle sue emozioni le proietta sull'altro, in altre parole nasconde questa verità: Mi sento in colpa per come sono, ma è troppo doloroso da vedere, e dunque sei tu che sei in torto perché non mi vedi e mi rifiuti e potrebbe rivolgersi all'altro in questo modo: "Guardami quando ti parlo! Non hai neppure il coraggio di ammettere quello che provi o non provi e quello che pensi di me, talmente sei egocentrico e pensi solo a te stesso, continui a fuggire!" (solo per fare un esempio).
In questo modo sta attaccando. 

Dunque la vittima attacca se stessa ed il carnefice attacca l'altro. Sembra banale e semplice questo concetto, ma riuscite a vederlo mentre lo fate? Perché in ognuno di noi vi è una vittima ed un carnefice. Nessuno escluso, c'é anche dentro di me! Potrei sviluppare ulteriormente il concetto, ma credo che butterei ulteriore benzina sulle "fiamme dell'inferno", servendo le parole su un piatto d'argento per l'ego che ci vuole tenere separati dalla verità che siamo, è già abbastanza delicato quello che sto offrendo.

Ogni anima ha subito un ingiustizia ed ogni anima separata da Dio si sente esclusa ed in colpa per qualcosa che ha detto o fatto, per qualcosa che neppure ricorda (soprattutto se legato al karma), ma basta in realtà sentirsi in colpa per una rabbia che non ci hanno mai trasmesso di far fluire.
Per osservare queste dinamiche e strategie non avete per forza bisogno di un partner, potete anche osservare la relazione che avete con un amico o con un genitore.

Ovviamente in entrambi i casi sopracitati è l'ego ad utilizzare le vibrazioni planetarie, ma come dunque potremmo utilizzarle in modo costruttivo e liberatorio?

Innanzitutto fermandoci! E qui chiamo in gioco Marte che da poco è entrato in Toro, il Guerriero della Pace, che fa un bellissimo trigono con la Luna ed un sestile con il Sole. 

Deponete dunque la spada che puntate contro l'altro e contro voi stessi e fermatevi, respirate ed ascoltate quel dolore che vi ha mandato in esilio a rincorrere Lilith. 
Dovete stare con tutto quello che emerge e che verrà mostrato.

Dovete avere il coraggio (Marte) di osservare la vittima ed il carnefice , il senso di colpa, la critica, il giudizio e l'auto giudizio. Dovete osservare le vostre relazioni con imparzialità senza dover difendere nessuno per un attimo e questo consiste nello smettere di dover dimostrare di aver ragione! 

Semplicemente vi fermate, osservate ed ascoltate. E' così che si comincia a vivere questo momento!

Dovete avere la forza di essere efficienti (Vergine) nell' osservare il senso di colpa che proiettate sull'altro (Pesci) cercando sempre un pretesto per attaccare. Voi stessi o gli altri. 

E semmai doveste vedere nell'altro una fragilità, una mancanza, arroganza o rabbia, sappiate che potreste essere voi a proiettarla dopo averla repressa dentro di voi. 

Se riuscirete ad osservare tale meccanismo siete già un bel passo in avanti ed avete la possibilità di perdonare l'altro in quanto siete consapevoli che anche l'altro è succube di un passato e di un ego che non lo vuole felice, proprio come lo siete voi. Anche l'altro nasconde le sue fragilità e anche l'altro (seppure sta attaccando) sta chiedendo disperatamente di essere amato, visto ed accolto.
Ma l'ego non vuole che vediamo lo Spirito nell'altro pertanto ce lo mostrerà come nemico.

Significa dunque che devo accogliere chi mi picchia?
No di certo!
Significa osservare piuttosto la vittima che attira ancora certe situazioni per auto-convincersi che è cattiva e che non merita amore.
E se riuscite ad accedere all'Amore Divino, provate a prendere in considerazione che chi picchia soffre tremendamente e sta dando retta ad una mente che gli dice: "attacca senza ritegno! dimostra chi sei! dimostra il tuo potere! ed in alcuni casi - "uccidi"  
Ego collabora sempre con ego ed ogni carnefice per esistere ha bisogno di una vittima, ma riflettiamo anche attentamente che ogni salvatore per esistere ha bisogno sia di una vittima che di un carnefice!

Se avete la forza di trovare la compassione verso l'altro nel vostro cuore, utilizzerete la massima vibrazione del Sole in Pesci in casa settima, se invece continuate a difendere la ribelle interiore non farete altro che proiettare il vostro senso di colpa che non mancherete di proiettare attaccando o fuggendo andando a salvare il mondo. (Sole in Pesci).
Se avete la forza di vedere nell'altro lo Spirito e dunque vostro fratello o vostra sorella oltre la maschera dell'ego e delle sue ferite, avrete la possibilità di vedere l'ego ferito che nasconde la luce e perdonandolo per le colpe che lui stesso non riesce a perdonarsi (o non agirebbe così), riuscirete a perdonare voi stessi e a riconoscere il vostro valore, dopodiché vi offrirete con umiltà a Dio dicendo: Eccomi, Come posso servirti per aiutare gli altri a risvegliarsi alla verità?  (Luna in Vergine)
Ma prima dovrete risvegliare voi stessi dall'illusione.

Il Nodo Lunare Nord in Cancro si trova in casa dodicesima, Dio ci sta chiamando a casa e ci invita ad aprire il nostro cuore mostrando tutto quello che c'é senza più sensi di colpa.
"Torna da me" - sussurra- "Non ti sto giudicando! solo tu lo stai facendo".
"Torna da me, non ti sto punendo, solo tu lo stai facendo"
"Mostrami cosa nascondi nel tuo cuore, ed io accoglierò tutto, e ti aiuterò a vederlo, qualsiasi cosa sia, accoglierò il tuo dolore e lo fonderò nell' Amore".

Il Nodo Nord in Cancro si sta indicando la via verso l'abbraccio di Dio!
Ma per andare in quella direzione dobbiamo prima smascherare le dinamiche dell'ego che tanto difendiamo senza rendercene conto perché ancora nascondiamo un senso di colpa. 

In cosa consiste il senso di colpa?

Fragilità, Rabbia, Paura, Invidia, Gelosia, Lacrime, Ingiustizia, Odio, Rancore, tutte emozioni che la mente al servizio dell'ego vi dice che sono sbagliate. L'umanità si sente in colpa perché non si sente libera di essere un essere umano! Non ci sentiamo liberi di poter essere fragili, vulnerabili e spaventati perché ci hanno sempre detto di essere forti e di lottare contro chi ci vuole morti, deboli e repressi. E così abbiamo sviluppato un nemico che scaraventiamo sull'altro o su noi stessi per fuggire da quello che non vogliamo vedere.

Come l'oceano non rifiuta nessun fiume, Dio non rifiuti nessuna Anima, perché dovresti farlo tu?

E dunque... 
Se avete la forza ed il coraggio di FERMARE questo "gioco" e meccanismo e di vedere nell'altro lo Spirito che siete, se avrete la forza di PERDONARE e sviluppare la COMPASSIONE verso l'altro, automaticamente lo farete verso voi stessi dato che siamo unità e con il tempo riuscirete ad accettare la vostra umanità senza più sensi di colpa, perché riuscirete ad accettarla nell'altro.

In questa accettazione totale non dovrete più nascondere nulla in cerca di disperato Amore, e non dovrete più proiettare quel senso di colpa così tanto doloroso sull'altro, cercando un pretesto per attaccare o per attaccarvi punendo o punendovi.

Difficile? Impossibile? Sicuramente se ci provate da soli! Perché per perdonare abbiamo bisogno della forza dello Spirito, in quanto separati da Dio non siamo che ego e difficilmente l'ego riuscirà a perdonare con il cuore. Ecco perché per riuscire in questa grande e potente missione, dobbiamo prima tornare nel Regno dei Cieli, piangere le nostre lacrime, liberare i nostri sensi di colpa ed accogliere l'abbraccio di Dio, dopodiché lo Spirito Santo agirà attraverso di noi.

Lasciate andare ogni lotta. Che abbiate ragione o no!  Che l'altro abbia torto o no.. Poco conta!
Solo l'ego vuole aver ragione! 


E tu?
Vuoi avere ragione o vuoi essere libero?


Buon Plenilunio ad ognuno di noi

Claudia Sapienza


💜 Se desideri  sostenere il mio lavoro ed il tempo che dedico a scrivere questi articoli ti ringrazio di cuore 

Se invece desideri ordinare l'invito evolutivo del tuo segno trovi indicazioni in  questa pagina

A questo link invece puoi scaricare SPIRITO, un libro di riflessioni e rivelazioni che ti aiuteranno man mano ad osservare le strategie dell'ego che vuole tenerti lontano dallo Spirito
Oppure puoi seguirmi sulle mie pagine AstroSapienza e AstroMedicineDance)

Se desideri una consulenza privata che consiste nell'analisi del tuo tema Natale dal punto di vista Ego-Spirito puoi contattarmi in privato per maggiori informazioni e se invece desideri un'analisi computerizzata (seria) puoi ordinarla a questo link

Grazie e Splendida vita a te Anima in cammino, che la via verso casa sia sempre più limpida e chiara 

💜



mercoledì 13 febbraio 2019

MARTE IN TORO: IL GUERRIERO DELLA PACE





Per conquistare la Pace interiore, devi affrontare il nemico interiore 
Dovrai osservare con quanta tenacia nascondi le tue emozioni in cerca di amore
Solo dopo aver attraversato il labirinto emotivo, 
potrai ricongiungerti a Dio, alla verità che ti appartiene 

Non cercare mille risposte e mille direzioni fuori, sono solo distrazioni, 
Torna dentro, Torna da te, Torna da Dio


Il 14 Febbraio, Marte, il Pianeta Ares, Dio della Guerra che ci stimola a realizzare i nostri desideri attraverso l'azione, entra nel segno del Toro, e secondo l'astrologia classica entra in esilio.
Questo perché a differenza dell'energia di Marte il segno del Toro preferisce stare tranquillo, ma noi non dobbiamo vedere le due energie in contrasto tra di loro, quanto più collaborative.

In poche parole Marte in Toro ci stimola a lottare (Marte) per ristabilire la pace (Toro).

In Toro il Guerriero ha il potenziale di essere calmo, centrato, presente. Non desidera affatto la guerra, ma piuttosto la pace e per ristabilirla e mantenerla è in grado di lottare, il punto è come scegliamo di farlo? lo vedremo in seguito anche se è un discorso che affronto spesso.

Questo è un guerriero che lotta più per una pace interiore, per i diritti della natura e degli animali e per il benessere del proprio corpo!
Un Marte che vuole sentire il suo corpo, la vita e la materia attraverso i 5 sensi. Insomma questo Marte ci stimola a godere la vita! Ma quanto ci riusciamo?

La sua energia è meno focosa di Marte in Ariete, per questo qui Marte si dice potrebbe soffrirne, perché Marte solitamente vuole conquistare, agire, muoversi, lottare, è come una scintilla focosa che sprizza energia ed arde di fuoco con un energia impulsiva, esplosiva e diretta.

Ecco perché Marte nel segno del Toro potrebbe sentirsi un pò frustrato, ma questo solo se agisce per conto suo. In questo segno infatti Marte non ci stimola ad agire impulsivamente, muoverci ed agire, ma ci invita piuttosto a FERMARCI e ad ascoltarci, ci invita ad essere centrati, presenti e costanti! 
L'energia di questa combinazione può metterci un pò a manifestarsi, è lenta, frena, trattiene l'impeto, ma come per ogni combinazione astrologica anche questo connubio avrà il suo buon senso.

La sua congiunzione con Urano in Ariete ha stimolato molto fuoco e rabbia repressa soprattutto in alcuni di noi. Il Novilunio in Aquario ci ha stimolato ad andare a conoscere e a ri-contattare la ribelle ed il ribelle interiore pertanto potrebbe in qualche modo aver risvegliato un senso di ingiustizia, rabbia, malcontento ed emozioni tutt'altro che pacifiche. E se così è stato, bene! Perché se non osserviamo la parte di noi che si sente sempre sotto attacco mettendosi costantemente sulla difensiva non possiamo vedere quanto continuiamo a lottare contro piuttosto che a favore, facendo di tutto per mantenere una pace che non c'é o facendo di tutto per rincorrerla da qualsiasi parte... fuori!

Se noi non permettiamo alle emozioni di fluire, permettiamo loro di tenerci imprigionati in un dolore ed in una solitudine che difficilmente riusciremo a vedere pienamente, talmente siamo focalizzati fuori per non sentire.

Coloro che sono stati maggiormente provocati, come hanno reagito a questo invito?
Hanno scaraventato l'energia sull'altro diventando emozione e rabbia o l'hanno osservata mentre si manifestava e si liberava?

Ultimamente nei miei articoli parlo spesso di emozione e mente.
Parlo di illusioni, di ego e di Sé e di Spirito.

Ormai i grandi saggi e le anime risvegliate non fanno altro che dire la stessa cosa.
"Siamo solo questo momento, sei l'adesso, qui ed ora, il passato non esiste, il futuro neppure, vivi intensamente questo momento e ti riscoprirai vita e scoprirai chi sei veramente"

L'ego invece è molto identificato con la sua storia e pertanto è identificato con un passato che cerca costantemente di guarire o cambiare in modo di poter vivere un futuro migliore.
Ed infatti, se vogliamo espandere ulteriormente questo concetto, possiamo andare ben oltre la prima infanzia ed includere pure le vite precedenti.

ll ciclo di continue reincarnazioni, e di questo mondo che è chiamato all'evoluzione, alla luce e all'amore, fa anche parte di un eterno ciclo di illusioni, che nel tempo ci hanno portato lontano dalla verità, da Dio, fino a portarci a questo momento, in quest'era dove sembra che siamo tutti chiamati a tornare a casa, ma con questo non voglio affatto dire che siamo chiamati a rinnegare la vita, la materia e la nostra umanità! Marte in Toro se la vuole godere tutta la materia!

Intendo dire che per tornare a casa e riconoscere chi siamo per vivere la vita pienamente dobbiamo per forza osservare tutto quello che nascondiamo, come reagiamo e come agiamo in relazione a noi stessi, alla vita, agli altri e alle emozioni, dobbiamo trascendere la rabbia e trascendere il nemico ma lo possiamo fare solo dopo averli incontrati!

Ed è qui che entra in gioco Marte, ovviamente non separato dal resto del Tema Natale.

All'entrata in Toro (alle nostre latitudini) si trova a transitare la dodicesima casa trovandosi ancora in stretta congiunzione con Urano in Ariete che lo seguirà in Toro il 6 Marzo.

La dodicesima è la casa della trascendenza, dell'ignoto, del non visibile e del non tangibile.
A livello psicologico è la casa dove nascondiamo le verità pure a noi stessi.

Con Marte in questa casa dunque se lo consideriamo a livello umano, veniamo invitati ad osservare la rabbia che teniamo sotto controllo ad ogni costo in cerca di amore e riconoscimento. Il controllo è forte, invisibile e non riconoscibile, ma essendo Marte in Toro ora veniamo invitati ad osservare quanto questo controllo sembra darci sicurezza. E quanto paghiamo a caro prezzo questa finta sicurezza. Dobbiamo avere il coraggio tutti insieme di osservare quanto il nemico che nascondiamo dentro continua a proiettarsi fuori in cerca di sicurezza. 

Il Toro infatti è un segno che ama essere sicuro, non ama affatto arrabbiarsi, e tende a sentirsi sicuro se tiene a bada la rabbia che evita.
Pertanto questo Marte ci invita ad osservare e a sentire quanto lottiamo per mantenere e stabilire una Pace interiore fuggendo dalla verità del momento, controllando noi stessi e gli altri, controllando il nostro copro al quale chiediamo di nascondere tale rabbia e quanto ci dedichiamo a dimostrare il nostro amore per la terra, per gli animali per la vita in modo da essere talmente occupati in una buona causa da non entrare in contatto con quello che accade dentro.

Con questo non voglio assolutamente dire di non contribuire al bene del Pianeta, come ho scritto nell'articolo dedicato a Urano in Toro, questo è proprio l'invito! Ma se non osserviamo la rabbia che reprimiamo in cerca di sicurezza focalizzandoci fuori, stiamo solo cercando di cambiare un mondo esteriore per fuggire da quello interiore. Dovrebbe piuttosto essere il contrario, dato che il mondo interiore crea la realtà che viviamo. 

Dovremmo prenderci cura del nostro orticello interiore, osservare il male che facciamo a noi stessi implodendo o continuando ad accusarci o a sentirci in colpa per qualsiasi cosa in cerca di Amore, dobbiamo osservare il nemico interiore che proiettiamo fuori, solo allora potremo poi splendere alla luce del Sole in assoluta tranquillità iniziando ad accogliere l'altro nella nostra vita al fine di contribuire, insieme, a costruire un mondo migliore.

Dobbiamo osservare la vittima o il carnefice che nascondiamo o che riconosciamo ma non riusciamo a lasciare andare.
E dobbiamo lasciar cadere la spada ed iniziare a diventare vulnerabili e questo consiste nel condividere le nostre emozioni e la nostra vulnerabilità con l'altro che teniamo lontano senza rendere conto.

Perché dico questo?

Perché questo Marte (come quando era in Ariete) è ancora quadrato ai Nodi Lunari e soprattutto al Nodo Lunare Sud che a sua volta è congiunto sia a Plutone che a Saturno. Controllo-resistenza-perseveranza-resistere-persistere-non mollare- non piangere-non soccombere.... sono tutte le parole d'ordine per questa configurazione.

Questo atteggiamento potrebbe essere stato utile un tempo, ma potrebbe essere controproducente ora.
Attraverso la quadratura, seppure Marte ora è in Toro, la frustrazione non si placa, anzi potrebbe intensificarsi perché vuole mostrarci che per quanto lottiamo non riusciamo a mantenerla quella pace interiore, in quanto sotto bolle tutt'altro.

Se vuoi davvero stabilire una vera pace interiore, che sia salda, stabile e duratura, dovrai osservare con quanta tenacia e forza la mantieni anche quando non c'é.
Se vuoi contribuire ad un mondo nuovo fatto di pace e bellezza, dovrai osservare quanto nascondi la guerra interiore.

Tendiamo troppo facilmente a focalizzarci fuori, quando tutti dovremmo tornare dentro!
Se ognuno di noi osservasse l'Universo interiore e cominciasse a prendersene cura, il mondo fuori cambierebbe automaticamente, perché (insieme) stiamo creando un nuovo film, una nuova storia, un nuovo presente.

Ma se continuiamo a lottare (Marte) per mantenere una pace ad ogni costo lottando per la pace fuori (Toro), le cose dentro non cambieranno mai.

Marte in Toro dunque ci invita ad abbracciare la resa per abbracciare l'ignoto. Dobbiamo farci abbracciare da Dio!

Dobbiamo diventare guerrieri di Pace, e questo significa deporre la spada e rivolgersi dentro di noi! Perché il nemico non è mai fuori è sempre e solo dentro! 


Quanto riesci a vederlo?
Quanto riesci a sentirlo?
Quanto sei disposto a vederlo e a sentirlo?

In Toro il guerriero si calma. Il guerriero appoggia la spada, il guerriero desidera respirare pace e tranquillità, questo Marte vuole godersi la luce del Sole, il cibo, la vita continuando a sentirsi sicuro!
E' questa la vera energia di un Marte in Toro. Pace! devo riconquistare il mio diritto di avere e vivere nella pace. Dunque semmai doveste avere Marte in Toro nel vostro tema natale, non è un Marte debilitato, ma un Marte che richiede altrettanto coraggio di un Marte in Ariete. Avere il coraggio di appoggiare la spada e ritornare alla semplicità, all'essenza, al corpo, al piacere, al desiderio di assoluta tranquillità interiore, un Marte che ritorna nel presente ed ascolta solo questo momento! Pertanto un Marte che trova il coraggio di fermarsi ed ascoltare il proprio corpo e il proprio cuore! Unica verità! Ma per farlo... dovrà prima osservare il mondo emotivo interiore con estremo coraggio, è pacifico o no?

Venere è entrata da poco in Capricorno e ci invita a stabilire una relazione saggia e matura con noi stessi prima di tutto, e la Luna Piena in Vergine del 19 Febbraio ci stimolerà a stabilire il nostro valore.

Pertanto se vuoi sfruttare al meglio queste energie... FERMATI!
Non continuare a correre a destra e a sinistra in cerca di soluzioni, FERMATI!
Non troverai Dio e la pace fuori, anche se lotti per salvare il pianeta, Dio e la pace alla quale appartieni sono già qui, sono già dentro di te ma per poterlo sentire ti devi FERMARE!

Se ti fermi non senti pace? dolore? sofferenza?
Bene! Quella dunque è la verità del tuo momento! Quello è il tuo presente! e lo devi ascoltare.

Quelle sono le emozioni dalle quale fuggi e che non vuoi riconoscere. Fermati ed ascoltale, e da loro finalmente spazio per fluire, per muoversi per essere viste, perché la pace che sei è proprio oltre tutto quello che nascondi! 

Marte che all'entrata nel segno pacifico dello zodiaco si trova nella casa della trascendenza congiunto ad Urano, ti vuole portare oltre, ma per poterlo seguire dovrai affrontare con coraggio (Marte) la finta pace che mantieni e la pace che vuoi stabilire fuori per non sentire cosa invece vibra dentro di te.

Quante lacrime mai piante, quanta resistenza, quanto dolore...

Apriti alla verità e la verità ti renderà libero. Ti lascio con queste parole e con il cuore vorrei dirti che so che ce la puoi fare! perché appena lo deciderai, Dio sarà con te, come è sempre stato!


Ci hanno insegnato ad essere buoni
Ci hanno insegnato ad essere educati
Ci hanno insegnato ad essere forti
Ci hanno insegnato a non arrabbiarci o
Ci hanno insegnato che la rabbia è negativa
Ci hanno insegnato che dobbiamo dare sempre il massimo
Ci hanno insegnato a non piangere
Ci hanno insegnato a resistere
Ci hanno insegnato a persistere
Ci hanno insegnato a farci amare
Ci hanno insegnato a farci rispettare 

Quante cose ci hanno insegnato a fare dire e non dire in anni di esistenza fino ad arrivare al punto di credere di non essere mai perfetti proprio perché dietro a quello che ci hanno insegnato si nasconde un'altra verità, la nostra umanità!
Si nasconde rabbia, paura, onestà, verità, opinioni diverse, debolezza, vulnerabilità che quella vocina ancora in testa ci dice di nascondere e reprimere, altrimenti non riceveremo mai amore dagli altri, da Dio, da chiunque.
Allora quella verità diventa il nemico da sconfiggere, e non possiamo che prendercela con noi stessi, ma non riuscendolo a vedere fino in fondo, quel nemico lo proiettiamo sull'altro. 
Quanta verità repressa in un cuore che è dovuto diventare gelido per vergogna intrappolato dietro 4 mura, quanta vulnerabilità nascosta e quanto senso di colpa per sentirsi invece diversi.
Questa è la trappola dell'ego, ancorato al passato.
Questa è la trappola delle sue convinzioni ed interpretazioni,
Questo è il suo potere, con il quale ci tiene lontano dalla verità che siamo, e di conseguenza da Dio.
Fino a che per noi sarà più importante ricevere amore che sentire amore per noi stessi e per la vita, saremo suoi prigionieri.
E fino a che difenderemmo le sue opinioni, saremo il suoi schiavi. 
Dobbiamo aprirci alla verità, dobbiamo aprirci alla vulnerabilità, dobbiamo assumerci la responsabilità di dire a quelle voci e pensieri: 
"No, non sono così, c'é rabbia dentro di me, perché devo sentirmi in colpa per questo? c'é paura dentro di me perché devo nasconderla? Sono fragile, vulnerabile e voglio essere visto per quello che sono. Mi amano? Bene, non mi amano? Bene lo stesso, non voglio più comprare l'amore di nessuno nascondendo la verità . Tanto so che a livello di Spirito gli altri non possono che amarmi, dato che siamo solo UNO, sei tu che mi tieni lontano da loro! 
Non voglio più ascoltare le tue voci che mi dicono cosa fare e cosa non fare, dire o non dire per ricevere amore, voglio aprirmi alla verità! Voglio aprirmi alla vulnerabilità ed in quella vulnerabilità incontrare l'altro, voglio aprirmi all'amore e riconoscere di essere già Amore. 
Scelgo di aprirmi a Dio, e pertanto scelgo la verità.  💜
("La verità ti renderà libero")

Claudia Sapienza



Se lo desideri puoi ordinare l'invito evolutivo del tuo segno a questa pagina

A questo link invece puoi scaricare SPIRITO, un libro di riflessioni e rivelazioni che ti aiuteranno man mano ad osservare le strategie dell'ego che vuole tenerti lontano dallo Spirito
Oppure puoi seguirmi sulle mie pagine AstroSapienza e AstroMedicineDance)


Se desideri una consulenza privata che consiste nell'analisi del tuo tema Natale dal punto di vista Ego-Spirito puoi contattarmi in privato per maggiori informazioni e se invece desideri un'analisi computerizzata (seria) puoi ordinarla a questo link



domenica 10 febbraio 2019

MERCURIO IN PESCI: Connettiti alla mente intuitiva


Mercurio nella mattina di Domenica 10 febbraio entra in Pesci in un cielo abbastanza focoso, stimolandoci ad ascoltare, piuttosto che a capire. 
Seguendo il post che ho scritto questa mattina sulla Luna in Ariete pubblicato sulla mia Pagina Facebook, direi che Mercurio nella sua entrata nel segno ci stimola appunto a non dover comprendere quello che succede e a non dover intellettualizzare le nostre emozioni. 
Dobbiamo mollare la presa di voler capire ogni cosa in quanto questa é l'ennesima forma di controllo.
Permettete a questo Mercurio di risvegliare in voi poesia, preghiera, ascolto. Siate piuttosto passivi a livello mentale e più attivi a livello percettivo.
In Pesci potrebbe anche invitarci a dissolvere vecchi pensieri e credenze non più in linea con quello che siamo diventati ora.
In questo mistico segno Mercurio é alquanto intuitivo, ma quanto riusciamo a fidarci delle nostre intuizioni? Poco, proprio perché cerchiamo di mentalizzare e comprenderle. É proprio seguendo questa insicurezza che i nati con Mercurio in Pesci potrebbero percepire talvolta confusione, ma non per via di Mercurio, tanto più per la loro reazione al suo influsso vibratorio, che invita piuttosto ad abbandonare il controllo della mente.
Non lasciatevi dunque sopraffare da possibili confusioni, non cercate di comprendere le vostre emozioni, perché vanno solo ascoltate, viste e sentite. Permettete dunque a questo Mercurio di risvegliare in voi l'intuizione e la poesia creando un contatto divino con la preghiera, che può anche manifestarsi come una danza. Permettetegli di essere vostro fedele alleato fino a quando transiterà in Pesci, ovvero fino al 17 Aprile, transitando in moto retrogrado diventando dunque ancora più intuitivo dal 5 al 28 Marzo (seguire l'articolo a suo tempo)

Claudia Sapienza

Se lo desideri puoi ordinare l'invito evolutivo del tuo segno a questa pagina

A questo link invece puoi scaricare SPIRITO, un libro di riflessioni e rivelazioni che ti aiuteranno man mano ad osservare le strategie dell'ego che vuole tenerti lontano dallo Spirito
Oppure puoi seguirmi sulle mie pagine AstroSapienza e AstroMedicineDance)


Se desideri una consulenza privata che consiste nell'analisi del tuo tema Natale dal punto di vista Ego-Spirito puoi contattarmi in privato per maggiori informazioni e se invece desideri un'analisi computerizzata (seria) puoi ordinarla a questo link


APRITI ALLA VERITÀ!


Ci hanno insegnato ad essere buoniCi hanno insegnato ad essere educatiCi hanno insegnato a non arrabbiarci oCi hanno insegnato che la rabbia è negativaCi hanno insegnato che dobbiamo dare sempre il massimoCi hanno insegnato a non piangereCi hanno insegnato a resistereCi hanno insegnato a persistereCi hanno insegnato a farci amareCi hanno insegnato a farci rispettare

Quante cose ci hanno insegnato a fare dire e non dire in anni di esistenza fino ad arrivare al punto di credere di non essere mai perfetti proprio perché dietro a quello che ci hanno insegnato si nasconde un'altra verità, la nostra umanità!

Si nasconde rabbia, paura, onestà, verità, opinioni diverse, debolezza, vulnerabilità che quella vocina ancora in testa ci dice di nascondere e reprimere, altrimenti non riceveremo mai amore dagli altri, da Dio, da chiunque. 

Allora quella verità diventa il nemico da sconfiggere, e non possiamo che prendercela con noi stessi, ma non riuscendolo a vedere fino in fondo, quel nemico lo proiettiamo sull'altro.
Quanta verità repressa in un cuore che è dovuto diventare gelido per vergogna intrappolato dietro 4 mura, quanta vulnerabilità nascosta e quanto senso di colpa per sentirsi invece diversi.
Questa è la trappola dell'ego, ancorato al passato.

Questa è la trappola delle sue convinzioni ed interpretazioni,Questo è il suo potere, con il quale ci tiene lontano dalla verità che siamo, e di conseguenza da Dio.
Fino a che per noi sarà più importante ricevere amore che sentire amore per noi stessi e per la vita, saremo suoi prigionieri. E fino a che difenderemmo le sue opinioni, saremo il suoi schiavi.
Dobbiamo aprirci alla verità, dobbiamo aprirci alla vulnerabilità, dobbiamo assumerci la responsabilità di dire a quelle voci e pensieri: 

"No, non sono così, c'é rabbia dentro di me, perché devo sentirmi in colpa per questo? c'é paura dentro di me perché devo nasconderla? Sono fragile, vulnerabile e voglio essere visto per quello che sono. Mi amano? Bene, non mi amano? Bene lo stesso, non voglio più comprare l'amore di nessuno nascondendo la verità . Tanto so che a livello di Spirito gli altri non possono che amarmi, dato che siamo solo UNO, sei tu che mi tieni lontano da loro! 

Non voglio più ascoltare le tue voci che mi dicono cosa fare e cosa non fare, dire o non dire per ricevere amore, voglio aprirmi alla verità! Voglio aprirmi alla vulnerabilità ed in quella vulnerabilità incontrare l'altro, voglio aprirmi all'amore e riconoscere di essere già Amore.
Scelgo di aprirmi a Dio, e pertanto scelgo la verità.  

("La verità ti renderà libero")






A questo link invece puoi scaricare SPIRITO, un libro di riflessioni e rivelazioni che ti aiuteranno man mano ad osservare le strategie dell'ego che vuole tenerti lontano dallo Spirito
Oppure puoi seguirmi sulle mie pagine AstroSapienza e AstroMedicineDance)


venerdì 8 febbraio 2019

VENERE IN CAPRICORNO: Relazioni sagge e mature, soprattutto con noi stessi




Il 3 Febbraio Venere è entrata in Capricorno e la sua presenza in questo segno potrebbe stimolarci a diventare più autosufficienti o determinati nel mantenere in armonia le nostre relazioni, infatti una Venere in Capricorno non si tira indietro difronte alle difficoltà e non molla di certo facilmente!
Rispetto, integrità ed impegno, queste le parole d'ordine in una relazione. 
Oppure potrebbe stimolare il nostro desiderio di indipendenza o il raggiungimento dei nostri desideri. Molto ovviamente dipende dal nostro tema natale ed ovviamente ad ognuno parlerei in modo diverso, ma se dovessi osservare questo Tema Natale come se rappresentasse la collettività includendo anche gli altri corpi celesti, potrei suggerire di stare molto attenti a quella voce che vi sussurra di resistere, che avete il potere e la forza di farcela da soli, ma che per farlo non dovete cedere alla vulnerabilità ma rimanere centrati sui vostri obiettivi continuando a difendere la vostra individualità ed unicità. Perché lo dico? Perché questa Venere presto si congiungerà a Saturno, a Plutone e Nodo Lunare Sud e dunque al passato Karmico e collettivo. 
Chi non si porta sulle spalle il peso della solitudine e dell'esilio? Chi nella propria vita non ha dovuto resistere, persistere e continuare a lottare senza avere mai il tempo di fermarsi e di potersi permettere di piangere o di sentirsi stanco e stufo di continuare sempre a lottare per cercare di sopravvivere in solitudine? Chi non si è fatto in qualche modo schiacciare ed umiliare a tal punto di lottare per rivendicare il suo valore dimostrando la sua forza e la sua auto-sufficienza?
Persi in tutte queste distrazioni, quanto abbiamo rinnegato e nascosto la nostra vulnerabilità?
Scrivo questo non solo per questi importanti pianeti appena citati e per il Nodo Sud in Capricorno ma anche per Marte che in questo momento è in Ariete e che pertanto potrebbe stimolarci a VIVERE! Il punto è che se siamo ancora ancorati al passato e a quel senso di solitudine e rifiuto e a quella convinzione che la nostra determinazione ed indipendenza è importante, questo Marte potrebbe procurare un pò di frustrazione perché sta stimolando la nostra vulnerabilità così duramente nascosta e pertanto potremmo percepirlo come attacco, proiettandolo ovviamente fuori. Marte tra oggi domani e dopo è congiunto ad Eris ed Eris è molto legata ad una rabbia ancestrale proprio legata al rifiuto, pertanto la rabbia verrà molto stimolata, e dietro la rabbia probabilmente si nasconde un senso di vergogna o di colpa. Tra l'altro il 13 Febbraio Marte si congiungerà ad Urano la frustrazione potrebbe aumentare notevolmente dato che entrambi si troveranno in quadratura ai Nodi Lunari. Considerato che è appena iniziato un nuovo ciclo lunare con ben 4 pianeti in Aquario siate vigili ed attenti. 
La mente potrebbe stimolarvi a lottare per difendere il ribelle e la ribelle interiore che (avendo abbandonato il giardino dell'Eden) piuttosto che tornarci continua a dimostrare quanto è nel giusto, quanto è forte e quanto ce la può fare anche senza Adamo e senza Dio, mostrandosi indipendente per nascondere una vulnerabilità. 
Una volta che sarete stufi di dimostrare il vostro valore, a voi stessi o agli altri continuando a sentirvi in esilio in cerca di un premio, una volta che sarete stufi di lottare per dimostrare chissà cosa, forse arriverà la resa, quella resa che vi porterà ad osservare quanto questa forza e determinazione vi ha tenuto lontano dalla fragilità, da Dio e dagli altri perché era più importante dimostrare qualcosa.
Arriverà il giorno in cui l'unica cosa che direte sarà: "Non so più cosa fare, questo dolore è ancora qui, non ho più strategie, non ce la faccio più, sia fatta la tua volontà! aiutami tu!", pertanto sfrutterei queste energie di Venere in Capricorno per osservare con determinazione le vostre relazioni, come reagite nelle vostre relazioni, come vi sentite nelle vostre relazioni. Se vi sentite riconosciuti o no, e soprattutto come reagite se non vi sentite riconosciuti o se in qualche modo vi sentite contraddetti. Osservate come la vostra mente passa all'attacco solo per arrivare a convincervi ancora ed ancora: non hai bisogno di loro! ce la puoi benissimo fare da solo/a. In altre parole dice: rimani con me. 
Apri il cuore a Dio, apri il cuore alla vulnerabilità (Nodo Nord in Cancro), apri te stesso alla tua vulnerabilità e fragilità umana, ti renderai conto che non sei mai stato/a solo/a e mai potrai esserlo, soprattutto se torni nel regno dei cieli al quale appartieni...


Se lo desideri puoi ordinare l'invito evolutivo del tuo segno a questa pagina
A questo link invece puoi scaricare SPIRITO, un libro di riflessioni e rivelazioni che ti aiuteranno man mano ad osservare le strategie dell'ego che vuole tenerti lontano dallo Spirito
Oppure puoi seguirmi sulle mie pagine AstroSapienza e AstroMedicineDance)
Se desideri una consulenza privata che consiste nell'analisi del tuo tema Natale dal punto di vista Ego-Spirito puoi contattarmi in privato per maggiori informazioni e se invece desideri un'analisi computerizzata (seria) puoi ordinarla a questo link


DONAZIONE

DONAZIONE
Se trovi questi articoli utili a conoscerti meglio per sfruttare al massimo l'energia planetaria, puoi scegliere di sostenere questo blog con una piccola e libera donazione. Scrivere questi articoli richiede tempo, studio e ricerca e vorrei sempre essere in grado di offriti la mia conoscenza. Grazie se scegli di sostenermi come puoi.