domenica 7 febbraio 2016

LUNA NUOVA IN ACQUARIO: rispecchiandomi nell'altro rivelo le mie paure


Se non si comincia dalle cose più "semplici", concrete e terrene, é inutile andare ad esplorare portali di altre dimensioni, semplicemente perché ancora non vi abbiamo accesso. 

L'Astrologia Evolutiva pone sempre l'accento sull'evoluzione individuale, invitando l'individuo a concentrarsi su se stesso per veder realizzata la sua missione personale.
Un Anima felice e soddisfatta contribuisce all'evoluzione Spirituale e collettiva del pianeta in cui vive rendendola co-creatrice di un mondo migliore basato sulla fratellanza e sull'Amore.
Parole assai gradite al segno dell'Acquario che ospiterà la prossima Lunazione.

In questo incontro i due Luminari si "annullano" per dare spazio al nuovo, invitandoci a piantare un seme che arriverà a maturazione nel giorno della Luna Piena.

La magica fusione tra Sole e Luna avverrà l'8 febbraio alle 15:38 e darà inizio ad un nuovo ciclo.
Dopo la lunazione di Gennaio, che ci invitava ad un introspezione profonda, (anch'essa molto intensa ed a tratti simile in quanto era congiunta a Plutone),  il viaggio introspettivo continua.... ed estenderà l'invito all'altro... che fungerà da specchio mostrandoci i nostri demoni interiori.

Questo incontro avverrà in un territorio assai affascinante ed intenso, nel regno dello Scorpione, territorio in cui due Anime si fondono attraverso la sacralità della sessualità, dove morte e nascita si danno spazio vicendevolmente. Qui viviamo emozioni profonde ed inconsce, paure, ossessioni, dolore, morte e rinascita. Questo è il luogo in cui dobbiamo affrontarci con assoluta onestà lasciandoci morire per  rinascere dalle proprie ceneri. Per l'Astrologia classica e tradizionale questa è la casa della morte, tenebra ed oscura dove tutto può succedere, dove viene predetta la morte e spesso cose spiacevoli. Ma io preferisco indicarla come la casa della metamorfosi, dove una parte di noi deve morire per poter rinascere a nuova vita.

La Lunazione avverrà come abbiamo detto nel segno dell'Acquario, segno del rivoluzionario per eccellenza che ci invita sempre a riscoprire la nostra unicità e che ci spinge a desiderare e credere che un mondo migliore sia possibile.
Per poter vedere realizzata questa visione però, occorre agire e cambiare, non tanto all'esterno, quanto più all'interno di noi stessi.

Ma per  comprenderne il significato di qualsiasi aspetto planetario occorre sempre analizzare tutto il tema Natale del momento dando particolare attenzione anche al segno che si troverà ad ascendere nel momento in cui avverrà l'incontro, cerchiamo dunque di entrare più nel profondo.

L'ascendente si troverà in Cancro, segno della Luna! Mettendo ancora più enfasi sulle relazioni. Il Cancro ci parla Amore, coccole, nutrimento e fusione, nonché coraggio di mostrare la propria vulnerabilità e di affrontare la vita di petto.
Le emozioni che proviamo verso noi stessi e verso l'altro,  avranno dunque particolare importanza in questa lunazione, anche perché nel cielo attuale anche Plutone (governatore della casa in cui avverrà questa lunazione) forma ancora una congiunzione con Venere! Pianeta che governa le relazioni, i valori, i piaceri... Ed entrambi sono in capricorno, segno che richiede eccellenza e duro lavoro.
Per di più Urano in Ariete forma ancora un opposizione con Lilith in bilancia (ne abbiamo parlato qui) e sarà in aspetto armonico con questa Lunazione, mentre Marte un aspetto dinamico.

L'Acquario ci parla anche dei nostri progetti futuri e della nostra capacità di distacco emotivo.

(Se sei single, non ti fermare, perché tutto questo vale anche per te!
Anche se non stai vivendo una relazione intima ed amorosa la tua vita viene comunque influenzata dalle relazioni con amici, fratelli, sorelle, genitori e figli, ma anche Guru, Maestri o discepoli, dalla loro presenza o dalla loro mancanza.)

L'opportunità che ci viene dunque offerta è quella di analizzare le nostre relazioni, ma soprattutto di osservare come noi ci relazioniamo ad esse.  Più che analizzarle l'invito è quello di viverle intensamente facendoci trasportare nei luoghi più oscuri, lasciandoci prendere per mano dalle nostre paure con fiducia, ma pur sempre mantenendo un distacco emotivo, indispensabile per non farci travolgere da quello che troveremo.
(Giove sarà congiunto al nodo Lunare Nord, sarà come una stella che brilla all'orizzonte incoraggiandoci a visualizzare la meta con fiducia)

Attraverso l'altro e le nostre emozioni possiamo meglio comprendere chi siamo e chi desideriamo essere e diventare.
Possiamo ascoltare ed osservare come la presenza o la mancanza dell'altro ci fa sentire.
Possiamo comprendere se la nostra relazione si basa sull'indipendenza o sulla collaborazione reciproca.

L'invito è quello di ascoltarsi e di osservarsi con distacco.

Prendetevi un momento per incontrare voi stessi nel silenzio e nell'oscurità cercando di essere il più ONESTI possibile. Accendete se volete una candela o un incenso e chiedete a voi stessi:

Mi sento amato o mi sento rifiutato?
I miei rapporti sono intensi perché nutrono un vuoto o perché alimentano l'amore incondizionato?
Manipolo l'altro per esercitare un controllo e sentirmi più sicuro o cedo il mio potere personale accettando il ruolo di vittima perché penso di non meritare di meglio?
Permetto a me stesso di essere chi sono e o mi nascondo dietro un ruolo che non mi appartiene per comodità o abitudine?
Riesco ad esprimermi liberamente nelle mie relazioni?
Perché e come l'altro tira fuori il meglio o peggio di me?

L'assoluta onestà con la quale risponderete a queste domande sarà fondamentale!
Quanti di noi si sentirebbero liberi solo se potessero essere onesti con se stessi e gli altri?

Marte in scorpione cade in quinta e quadra la lunazione.
É la nostra identità ed essenza che dobbiamo liberare, una parte di noi deve morire per rinascere e ritrovare una nuova identità, e la troviamo scavando in profondità, affrontando le emozioni più inconsce.
L'opposizione di Urano/Lilith in aspetto armonico invece suggerisce che per non sentirci più rifiutati dall'altro, dobbiamo noi accettare noi stessi, ma per farlo dobbiamo prima conoscere ed affrontare i nostri demoni interiori.

Il primo rapporto intenso ed onesto che dobbiamo sviluppare e mantenere è sempre con noi stessi. Amare noi stessi e permetterci di essere quello che siamo, non solo può migliorare qualsiasi rapporto, ma contribuirà nel contempo a creare un mondo migliore dove ogni Anima si sentirà libera di esprimersi ed essere amata per quello che è. I progetti futuri che vorremo realizzare saranno più chiari e facilmente raggiungibili perché avremo ristabilito un vero contatto con noi stessi.

Ritrovando  e manifestando ognuno di noi la nostra unicità, e condividendola con l'altro senza sensi di colpa, un mondo migliore non solo sarà possibile, ma sarà più probabilmente basato sull'onestà e rispetto reciproco.

Ricordate sempre "Come in cielo così in Terra". L'energia planetaria che si manifesta nel sistema solare, (del quale facciamo parte) si manifesta anche sulla terra invitandoci sempre ad evolvere. Noi possiamo essere i ricettori di queste energie, integrarle ed utilizzarle a scopo evolutivo. Se non accogliamo questo invito, questa energia in un modo o nell'altro dovrà scatenarsi, non può annullarsi! Se genera tensione, scatenerà tensione, se genera armonia scatenerà armonia. Se vogliamo dunque evitare disastri è nel nostro piccolo che dobbiamo agire fino a raggiungere la massa critica che porterà cambiamenti anche a livello globale e collettivo.
Possiamo utilizzare la tensione per avviare un processo di cambiamento difficile ma necessario, e l'energia di un aspetto armonico per approfittare di un sostegno planetario! Insomma..  Tutto parte sempre da noi!
Se vogliamo cambiare il mondo esterno, dobbiamo cambiare dentro di noi!


Buona Lunazione a tutti voi!

Nessun commento:

Posta un commento