giovedì 21 gennaio 2016

ACQUARIO


Il segno dell'ACQUARIO è governato da Urano, il pianeta della rivoluzione e dei cambiamenti improvvisi.
Chiunque abbia un pianeta, ma soprattutto i luminari o l'ascendente a stretto contatto con questo corpo celeste viene chiamato ad una rivoluzione personale (ascendente), di identità (sole) o emotiva (luna)

Tutti i pianeti del sistema solare ruotano su se stessi, Urano no, lui va controcorrente e vuole fare sempre le cose a modo suo, e dunque lui rotola.

E cosi vogliono fare i nati nel segno dell'Acquario, essere liberi, anticonformisti e ribelli e non adeguarsi alle regole che vengono loro imposte, loro faranno di tutto per difendere il proprio credo ed unicità, a meno che queseto non gli risulti difficile per gli aspetti che riceve il segno o per l'influenza del karma.

Ma in tal caso  non sarebbe un acquario soddisfatto, piuttosto apatico.
Sceglie di indossare vesti che lo mimitizzino nella folla e lo fa perché sentirsi in esilio provoca tanto dolore e un senso di rifiuto che non riesce a gestire. Alla sua unicità dunque sceglie il conformismo per non sentirsi escluso, senza rendersi conto che è lui ad escludere e rifiutare se stesso.

Se osserviamo il glifo che lo rappresenta, l'acqua che esce dal vaso è simbolo della sua saggezza condivisa con gli altri, lui è portatore di cose nuove, il suo obiettivo è di rivoluzionare vecchie forme pensiero, credo ed ideologie offrendo nuove fonti che nutrono l'essere umano e lo rendano più libero.

Allora all'acquario mi rivolgo cosi:

Per te il compito costante in tutta la vita sarà quello di difendere la tua originalità, a costo di sentirti escluso. Rinunciare a te stesso, o al modo in cui tu vedi e senti il mondo circostante sarebbe un dolore ancora maggiore, vivi nella fiducia della tua essenza, se non ti senti compreso, non staccarti emotivamente da te stesso e dagli altri, continua a mostrare la tua originalità e ad essere tulipano in un campo di girasoli. 

Attento però. Il tuo è un segno fisso e dunque potresti anche rischiare di rimanere fisso su un ideologia lottando per cercare di difenderla a tutti i costi affinché venga vista ed accettata, correndo nel contempo il rischio di rimanere chiuso e non ricettivo alle novità nel frattempo in arrivo o ad altri interessanti punti di vista.
In fin dei conti con il tempo comprenderai che non devi dimostrare nulla a nessuno ma portare solo il buon esempio. Fino a che lotti per venir accettato, c'e' una parte di te che si sente ancora escluso.
Questa sensazione fa parte della tua essenza, è facile venir esclusi da una maggioranza che la pensa in modo diverso. Non ti curar di loro dunque, guarda e passa.

Che sia nella sfera privata, sul lavoro o nel tuo inconscio profondo. Ti piace molto aiutare gli altri. La tua casa è sempre aperta! Hai il dono di portare saggezza e conoscenza solo se sarai fedele a te stesso, attento a non diventare un rivoluzionario che si concentra solo sul lottare contro pensando di essere migliore o più evoluto degli altri, o perderesti di vista il vero obiettivo della tua missione.




2 commenti:

  1. Quanta verità!non è facile gestire il proprio ascendente acquario in effetti....sei sempre visto come "quello alternativo"e non tutti vedono il bello che c è nell'essere liberi di essere ciò che si è a costo di andar contro la massa.....grazie Claudia!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per molti é invidia, per altri paura perché non riescono la lasciare la zona comfort, per altri ancora non fa parte della loro natura. Onore a te che hai seguito l'impulso non rinnegando le tue esigenze e desideri. A costo di....

      Elimina